Calciomercato Inter: Jung, Krasic, Lucas, Paulinho, le trattative di Branca

Pubblicato il 9 luglio 2012 10:30 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2012 10:30

Krasic (LaPresse)

CALCIOMERCATO INTER  L’Inter sta lavorando duramente in questa finestra di calciomercato per piazzare i big in esubero ed acquistare due calciatori tra Jung del Francoforte, Milos Krasic della Juventus, Lucas del San Paolo e Paulinho del Corinthians.

Jung interessa anche alla Roma mentre la Juventus per Krasic chiede la bellezza di 10 milioni di euro. A queste cifre l’operazione non si chiuderà mai.

Non si può parlare di  rivoluzione,  ma di certo è un rinnovamento consistente  quello che sta vivendo l’Inter. Per ringiovanire e rendere meno costosa la rosa, Massimo Moratti non esita a tagliare alcuni pilastri della recente storia nerazzurra.

Risolvendo contratti da pesanti ingaggi conta di risparmiare circa 50 milioni di euro utili per piazzare almeno due colpi di qualità.

”Non arriverà  nessuno che non mi piace”, ha chiarito Andrea Stramaccioni, e nella sua lista ci sono i centrocampisti offensivi brasiliani Lucas del San Paolo e Paulinho del Corinthians, e l’attaccante azzurro, Mattia Destro.

Per questo l’Inter è disposta al braccio di ferro con Julio Cesar, affatto contento di rescindere un contratto che gli garantisce 4 milioni di euro netti per altri due anni.

Ma in un modo o nell’altro il club otterrà il divorzio, perchè ha deciso di puntare su Samir Handanovic, 5 anni più giovane e costoso meno della metà, arrivato dall’Udinese per 11 milioni di euro più metà del cartellino di Davide Faraoni.

Stramaccioni ha  deciso di chiudere il pesante contratto con Lucio, tollerando che il brasiliano classe ’78 si accasasse in una diretta concorrente come la Juventus.

Non è chiaro se questo addio comporterà una promozione di Andrea Ranocchia, il cui futuro è anzi ancora incerto. Intanto Andrea Stramaccioni ha voluto fortemente Matias Silvestre (in prestito dal Palermo), difensore centrale con propensione al gol.

Cordoba si è ritirato diventando il nuovo team manager, è rimasto Cristian Chivu, accettando un discreto taglio di ingaggio, mentre è in partenza Maicon: il Chelsea è disposto a pagare 8 milioni di euro.

Tutto gira attorno a Wesley Sneijder. E’ l’interista più corteggiato e desiderato  sul calciomercato, Moratti ha già rifiutato un’offerta da 20 milioni di euro dallo Zenit San Pietroburgo ma potrebbe tentennare di fronte a cifre superiori.

”Sneijder è il mio numero 10 e non si tocca”, ha detto per tranquillizzare l’olandese Stramaccioni, che può contare su Edy Guarin (riscattato dal Porto), e su un altro potenziale n.10 come Coutinho, rientrato dal prestito all’Espanyol.

In bilico è la posizione di Dejan Stankovic, così come quella di Poli: dopo l’esperienza in prestito Stramaccioni lo vuole, ma non c’è ancora l’accordo fra Inter e Sampdoria. Si parla di un interesse per lo juventino Milos Krasic.

E’ il reparto da rinforzare maggiormente. A giugno è arrivato Rodrigo Palacio (l’unico acquisto sopra i 30 anni) e si punta forte su Diego Milito come centravanti.

Dopo l’addio di Diego Forlan si valuta se cedere Giampaolo Pazzini. Il giovane Samuele Longo spera di restare, ma potrebbe rientrare nell’affare Mattia Destro che è tra Siena e Genoa.

Samuele Longo è stato il grande protagonista dello scudetto primavera dell’Inter in quanto ha realizzato reti spettacolari e pesanti nel derby primavera contro il Milan e nella finale scudetto contro la Lazio di mister Bollini.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other