Inter-Catania, Mazzarri: “Sembrava di giocare a porte chiuse…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 gennaio 2014 18:17 | Ultimo aggiornamento: 26 gennaio 2014 18:18
Inter-Catania, Mazzarri: "Sembrava di giocare a porte chiuse..."

Mazzarri (LaPresse)

MILANO – “Giochiamo col freno a mano tirato, purtroppo l’episodio della svolta non c’è mai”. E’ avvilito Walter Mazzarri nell’analizzare lo 0-0 di Inter-Catania.

“Dopo tutto lo scetticismo della settimana si è sentita poco la nostra curva – dice il tecnico a Sky – Chi gioca oggi non è abituato e sembrava una partita a porte chiuse. Purtroppo l’ episodio della svolta non c’è mai, quando si è messo pressione al Catania il pubblico si è entusiasmato, ma ci vuole l’episodio che ci faccia svoltare”.

“I giocatori non abitati a certe pressione e quando possiamo fare gol non arriva. Ci vuole quell’episodio che possa cambiare il corso della partita ma non arriva. Si vede che c’è il freno a mano tirato, si avverte. Abbiamo preso giocatori giovani, non abituati a giocare per il vertice e sotto pressione – aggiunge Mazzarri – E’ un’annata da passare, chiedo aiuto anche alla nostra curva, perché ne abbiano bisogno”.

Giocare fuori casa alla fine potrebbe trasformarsi in un vantaggio per la giovane truppa nerazzurra: “Io cerco di dirlo ai ragazzi di giocare senza pensare a nulla, ma tutte le cose vengono avvertite. Oggi è mancata la giocata del campione”.