Inter

Inter, Mazzarri furioso con arbitri: “Icardi? Rigore netto sull’argentino”

Inter, Mazzarri furioso con arbitri: "Icardi? Rigore netto sull'argentino" (LaPresse)

Inter, Mazzarri furioso con arbitri: “Icardi? Rigore netto sull’argentino” (LaPresse)

MILANO – Walter Mazzarri non è contento. Del risultato di Inter-Cagliari, degli episodi contrari, di quelli arbitrali. ”Non vorrei parlare degli arbitri, ma il rigore su Icardi è clamoroso, non posso non dirlo. A porta vuota avrebbe segnato – dice ai microfoni di Sky riguardo al presunto fallo subito in pieno recupero dall’argentino – Non ho bisogno di chiedere ai giocatori cosa è successo, né in quella occasione né sul rigore fischiato a Juan Jesus. Il regolamento parla chiaro”.

La direzione di Russo scontenta anche il Cagliari, tanto che Lopez in conferenza stampa racconta che ”un po’ tutti dalla nostra panchina abbiamo chiesto il secondo giallo, perché Juan Jesus l’ha presa con la mano. Oltre al rigore sarebbe stato espulso”. Il pareggio finale sancisce un passo indietro dell’Inter dopo due successi consecutivi. Thohir lascia il Meazza senza parlare, la sua insoddisfazione in tribuna è sembrata palese. ”Eravamo arrabbiati in due – racconta Mazzarri – perché meritavamo i tre punti. A Firenze siamo andati in vantaggio noi. Avessimo capitalizzato le occasioni sarebbe cambiata la partita, ma abbiamo trovato un ottimo Cagliari, bravo nelle ripartenze. Siamo riusciti a pareggiare e abbiamo creato tante palle gol, alcune clamorose. Icardi? Ha fatto bene nel secondo tempo, valuterò il suo impiego in settimana”. Decisiva, forse, l’assenza di Hernanes, fuori per infortunio.

”Ci è mancato un giocatore che ha qualità, che nelle partite ‘bloccate’ è decisivo perché ha personalità, calcia bene da fermo. Queste sono partite che vanno risolte anche in questo modo, creiamo tante occasioni ma ci manca la giocata vincente”, analizza Mazzarri. Molto più contento Lopez, che esce dal Meazza con un punto in trasferta al termine di una settimana travagliata. L’esonero di Ivo Pulga, ex vice-allenatore, è stata la conseguenza delle cinque sconfitte in sei partite prima della sfida odierna e di uno screzio tra lo stesso Pulga e la società.

”Credo – dice il tecnico – che il direttore sportivo sia stato chiaro sull’ accaduto. Lunedì è stata una giornata un po’ travagliata, ma già da martedì abbiamo lavorato molto bene e dobbiamo fare i complimenti ai giocatori perché la settimana non è stata facile, considerando anche da quali risultati venivamo. Dovevamo venire qui a giocare a calcio e l’abbiamo fatto. E’ un punto importante per noi”.

To Top