Inter, Roberto Mancini: “Real Madrid? Sarebbe fondamentale una vittoria”

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 luglio 2015 18:01 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2015 18:01
.a me non piace il calciomercato o il modo esagerato in cui venne utilizzato. Non mi piace e lo consideri dannoso per i tifosi che vengono bombardati da notizie e contro notizie. Si passa dalla gioia alla delusione se non alla disperazione nel giro di un clic del Social network preferito. In questo calcio mercato c'è l'esaltazione della nostra confusione mentale perché le notizie simil vere o false viaggiano con la velocità della luce e noi di queste ci alimentiamo oppure ne siamo le vittime sacrificali.  Il calciomercato non mi piace eppure anche io sono alla ricerca di notizie vere ma sul calcio a5 femminile. Devo confessare che mi sono preso una cotta o mi sono innamorato follemente dell'Isolotto Firenze calcio a5 e in Sardegna vado a cercare sui siti on line notizie della squadra. Qualcosa è già successo con l'arrivo di tre nuove ragazze molto importanti ma ieri sabato 25 luglio sono saltato in aria, dalla gioia, per la notizia dell'arrivo/ritorno in Italia di Elisane Sgarbi. Mi sono bloccato quando il collega di Calcio a 5 Anteprima, nelle ultime righe del suo pezzo, ha precisato che sull'italo brasiliana c'erano però anche altre tre società. Ci sono rimasto male. La cosa terribile è che io sono l'addetto stampa dell'Isolotto e queste notizie le dovrei diffondere io. So benissimo che a me vanno date quando la ragazza ha già firmato il contratto e che io nulla so sulle trattative che vengono portate avanti dal direttore generale e dal direttore sportivo ma , fatemelo scrivere, questo è per me una sofferenza. Chiederò al presidente, Fabio Morini, di darmi un incarico che mi consenta di ciacciare sulle eventuali trattative. Lo chiedo perché non reggo all'incalzare delle notizie simil vere. Ho bisogno di pubblicare la verità, ho bisogno di far sapere che la nostra nuova squadra sarà davvero competitiva.

Mancini nella foto LaPresse

MILANO – “In questa tournée non abbiamo ancora segnato, ma può succedere: per ora la cosa più importante è entrare in forma”, il tecnico dell’Inter Roberto Mancini alla vigilia della sfida col Real Madrid a Guangzhou in Cina per l’International Champions Cup, non si scoraggia. Le difficoltà in attacco e le ultime due sconfitte con Milan e Bayern contano poco, per ora gli obiettivi dell’allenatore sono altri.

“Faremo il massimo per vincere, ma ora i risultati non sono importanti – afferma -. Conta il lavoro della squadra”. “Il Real Madrid è più avanti ma è bello giocare partite così – aggiunge Mancini che non nasconde la soddisfazione di poter affrontare una delle migliori squadre al mondo – Siamo molto contenti di essere qui, ringrazio tutti i tifosi presenti in Cina per il loro affetto”.