Serie A, Napoli-Inter

Pubblicato il 15 maggio 2011 3:59 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 14:33

NAPOLI – L’atmosfera e’ quasi quella che precede una vacanza, lunga di qui alla preparazione della finale di coppa Italia del 29 maggio, l’ultimo obiettivo rimasto di una stagione che, secondo Leonardo ”e’ comunque positiva”. E l’allenatore brasiliano sembra l’unico a voler rimanere concentrato su quello che resta di questo campionato mentre intorno a lui, sembra che tutti pensino al futuro: a Sneijder (puo’ andarsene cosi’ come Maicon e Milito?) oppure resta e fara’ coppia con il giovane belga Hazard del quale i pochi tifosi presenti alla Pinetina hanno imparato tutto in poche ore? Leonardo invece pensa al Napoli da dove e’ cominciata la sua storia nerazzurra, 49 punti, con l’Inter che alla vigilia del match del 6 gennaio al ‘Meazza’ aveva 23 punti e ora, alla partenza per il ‘San Paolo’, ne ha 72. E a lui non bastano. ”Mancano ancora tre gare, un bilancio si fara’ alla fine, ma questi numeri li conosco: nessun’altra squadra ha fatto cosi’ tanti punti dal 6 gennaio e con tutto quello che e’ successo, settimana maledetta compresa, questa e’ stata comunque una stagione positiva”. Quelle che mancano in campionato sono due partite ”che non ci cambiano il risultato – aggiunge – ma il nostro obiettivo e’ finire bene e arrivare al meglio il 29 maggio”. Leonardo quindi pensa alle insidie che domani sera gli portera’ Mazzarri: ”Ha una grande esperienza e si vede, cosi’ come si vedono la sua maturita’ e il suo entusiasmo, che hanno dato al Napoli una grande personalita”’. Per il futuro, il suo gia’ ‘blindato’ nei giorni scorsi da Massimo Moratti, e quello della squadra c’e’ tempo. Non si parla piu’ di Ganso, l’argomento del giorno e’ Heden Hazard, 20 anni, neocampione di Francia col Lille. ”Il mio rapporto con Ganso c’era e c’e’ sempre – spiega Leonardo – ma noi non abbiamo mai fatto un passo, anche perche’ non era il momento di farlo. Non c’e’ mai stato il derby di mercato col Milan di cui tanto si e’ parlato”. E, in quanto a Hazard, Leonardo crede anche lui che sia ”un giocatore di grande prospettiva, e’ giovane, e’ in crescita, e’ sul mercato, sicuramente il figlio del presidente vede bene… Ma non c’e’ un’operazione Hazard ora, che io sappia”. Ma Hazard potrebbe giocare con Sneijder? ”Certo che si’, i grandi giocatori possono sempre convivere”. Meglio Tevez o uno come Sanchez? ”Tutto va collegato ai giocatori che vanno e che rimangano, ma l’Inter ha gia’ tutto per essere competitiva. Questa rosa, se tutti sono al 100 per cento, c’e”’.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other