Inter, Stramaccioni: “Penso al Cagliari non al futuro”

Pubblicato il 6 Aprile 2012 1:11 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2012 21:19

MILANO, 5 APR – ''E' cambiata la mia mansione all'Inter, ora ho una responsabilita' piu' grande. Devo condurre i ragazzi a un buon finale di campionato ragionando gara dopo gara''. Andrea Stramaccioni, alla presentazione ufficiale della tredicesima edizione del torneo giovanile 'Milano Football Festival', pensa alla 'sua' Inter giorno per giorno, senza fare proclami sul futuro.

Massimo Moratti dieci giorni fa lo ha prelevato dalla Primavera nerazzurra e gli ha affidato la panchina della prima squadra togliendola a Ranieri. Il presidente dopo la vittoria contro il Genoa lo ha definito un allenatore non banale. ''Moratti mi ha dato grande fiducia e l'opportunita' di guidare la prima squadra. Io mi sono fatto trovare pronto e sto facendo quello che lui si aspetta da me. Sto cercando di fare il meglio possibile'', prosegue il giovane allenatore.

Su Guarin titolare contro il Cagliari il tecnico non da' certezze: ''Fredy e' un giocatore importante per l'Inter come ne ho diversi a centrocampo. Lui ha caratteristiche ben precise. Ogni giorno da' il meglio e lo fara' fino alla fine''.

Il futuro di Stramaccioni e' ancora tutto da scrivere. Tutto e' rimandato a fine stagione: ''Resto se raggiungo il terzo posto? Questa e' una domanda da fare a Moratti. Io sono concentrato sul Cagliari''. Marco Branca oggi ha tenuto la porta aperta sulla possibilita' di rivedere Mario Balotelli in nerazzurro. 'Strama', comne ormai lo chiamano i tifosi, non si esprime e dribbla con ironia: ''Io so solo che tutti hanno una grandissima percentuale di vedermi a Trieste sulla panchina dell'Inter''.