Inter, Tronchetti: “Finale Champions da vivere”

Pubblicato il 2 Maggio 2010 12:57 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2010 12:57

Champions League

La finale di Champions League tra Inter e Bayern Monaco sara “una partita tutta da vivere” “Entriamo in campo per vincere è ovvio ma le possibilità sono 50-50 ed è il campo a decidere”. Così Marco Tronchetti Provera, presidente della Pirelli ha commentato il clima in vista della finale a Madrid di Champions League.

Il Bayern è una “squadra molto solida, arrivata in finale per la sua capacità. “Come ogni partita sarà tutta da vivere” ha aggiunto Tronchetti in conferenza stampa prima di salire a bordo del Kauris III per l’ultima giornata di regate al Trofeo Pirelli nelle acque del Tigullio. Quella con il Barcellona “é stata una partita straordinaria, giocata in 10 (dopo l’espulsione di Thiago Motta, ndr).

Sia la squadra che Mourinho – ricorda Tronchetti – hanno compiuto un impresa che va al di là della passione del tifoso”. “E’ stata – spiega Tronchetti – un’opportunità di rilancio del calcio italiano”. Quella di oggi è un’Inter diversa da quella che andò in finale di Champions League 38 anni fa.

“Sono due modi di giocare diversi – ha commentato Tronchetti alla richiesta di un parallelo tra le due partite e soprattutto tra i due allenatori Helenio Herrera e José Mourinho – E’ stata una partita (quella del 28 aprile scorso, ndr) giocata in modo intelligente e fuori dagli schemi.

Non basata solo sulla forza fisica ma sulla tattica”.