Israele: Fernandez squalificato dalla Fifa

Pubblicato il 17 Febbraio 2011 19:10 | Ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2011 19:10

TEL AVIV- Il ct della nazionale di calcio di Israele, il francese Luis Fernandez, e’ stato sospeso da ogni attivita’ calcistica per non essersi adeguato ad una decisione disciplinare del 2009, quando fu condannato a versare una somma in denaro ad un club calcistico del Qatar.

Lo ha annunciato la Fifa all’agenzia France Presse. La Federcalcio israeliana ha indicato ”di aver ricevuto una richiesta ufficiale dalla Fifa riguardante Luis Fernandez, in cui si afferma che deve immediatamente cessare ogni attivita’ calcistica, a causa del mancato pagamento di un debito ad una squadra che ha allenato in passato in Qatar”, il piccolo emirato affacciato sul Golfo Persico, si legge in un comunicato diffuso dalla stessa Federcalcio israeliana.

”C’e’ un affare in corso, non voglio dirne di piu”’, si e’ limitato a dire lo stesso Fernandez, intervistato dalla radio francese RMC. ”C’e’ una denuncia penale che va avanti da cinque anni, tra la Fifa, il sottoscritto, c’e’ un litigio tra club a club e risolverlo non spetta a Luis Fernandez”, ha detto ancora l’ex calciatore della nazionale francese, parlando di se’ in terza persona. Il litigio di cui parla l’ex allenatore del Paris Saint-Germain risale al suo passaggio al club Al-Rayyan del Qatar a fine 2005. ”Se vogliono sospendermi, possono sospendermi, una denuncia e’ in corso, sono tranquillo, sono calmo”, ha concluso.