È l’Italia dei record, 9-1 all’Armenia e girone vinto a punteggio pieno

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 18 Novembre 2019 23:28 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2019 23:41
Italia Armenia risultato gol Zaniolo Chiesa Immobile

Italia Armenia, Zaniolo nella foto Ansa

PALERMO – Qualificazioni ad Euro 2020, Italia-Armenia 9-1, gol: Ciro Immobile al 7′ e al 32′, Nicolò Zaniolo all’8′ e al 63′, Nicolò Barella al 28′ e Alessio Romagnoli al 72′, Jorginho su rigore al 75′, Riccardo Orsolini al 77′, Babayan all’ 80′ e Federico Chiesa all’81’.

L’Italia, già qualificata ad Euro 2020 con due turni di anticipo, ha chiuso il suo girone a punteggio pieno con una goleada contro l’Armenia. Stasera hanno segnato le prime reti in Nazionale Nicolò Zaniolo, autore di una doppietta, Riccardo Orsolini, nel giorno del suo debutto, e Federico Chiesa. Le altre reti degli azzurri sono state realizzate da Ciro Immobile, autore di una doppietta che l’ha portato a quota dieci gol in Nazionale, da Nicolò Barella, da Alessio Romagnoli e da Jorginho su rigore. 

E’ l’Italia dei record. Il nove a uno all’Armenia è la seconda migliore vittoria della sua storia, peggio solamente di Italia-Stati Uniti 9-0 del 1948. Si tratta dell’undicesima vittoria consecutiva per Roberto Mancini che stasera ha migliorato il primato assoluto già superato di Pozzo del 1938-39.   Mancini ha vinto la tredicesima partita nelle ultime 19, anche in questo caso si tratta di un primato. Il Mancio ha eguagliato il record di Arrigo Sacchi. 

Per gli azzurri si tratta di un record di vittorie consecutive (10) in un singolo girone eliminatorio per un campionato europeo. Record di vittorie in gare consecutive (14) valide per i gironi eliminatori per i campionati europei. Record di imbattibilità in gare consecutive (40) valide per i gironi eliminatori per i campionati europei e record di vittorie consecutive (10) in un anno solare. 

L’Italia di Roberto Mancini si è qualificata al prossimo campionato europeo di calcio con una marcia da record. Adesso gli azzurri devono continuare a lavorare per tornare protagonisti in una competizione che conta. 

Italia-Armenia 9-1, la cronaca della partita.

Gli azzurri di Roberto Mancini sono entrati nella storia della Nazionale grazie alle dieci vittorie consecutive che gli hanno consentito di superare la striscia record di Pozzo. Adesso, l’Italia sfida l’Armenia per chiudere il girone a punteggio pieno. Mancini ha deciso di fare diversi esperimenti visto che la squadra è già qualificata matematicamente per Euro 2020. 

Il ct azzurro ha gettato nella mischia Sirigu, Di Lorenzo, Romagnoli, Biraghi, Zaniolo e Chiesa, tutti calciatori che non avevano giocato in Bosnia. Mancini ha schierato l’Italia con il 4-3-3 con Sirigu; Di Lorenzo, Bonucci, Romagnoli, Biraghi; Tonali, Jorginho, Barella; Zaniolo, Immobile e Chiesa.

L’Armenia risponde con un 5-4-1 con Airapetyan; Hambartsumyan, Haroyan, Calisir, Ishkhanyan, K. Hovhannisyan; Babayan, Grigoryan, Edigaryan, Berseghyan e Karapetyan.

Prima occasione da gol per l’Italia. Al 4′, Chiesa si è accentrato dalla sinistra e ha lasciato partire un destro a giro che non ha trovato lo specchio della porta. Italia in vantaggio al 7′, cross dalla destra di Federico Chiesa e colpo di testa vincente di Immobile da due passi. 

Nemmeno il tempo di festeggiare che l’Italia ha già raddoppiato con Nicolò Zaniolo. L’attaccante della Roma è stato messo in porta da Immobile all’8′ e ha battuto il portiere avversario con un rasoterra imprendibile. Per Zaniolo, si tratta del primo gol in Nazionale alla seconda presenza da titolare. 

Al 21′, Bonucci ha sbagliato un retropassaggio mettendo in porta Karapetyan. L’attaccante dell’Armenia ha cercato il gol con un pallonetto che ha superato Sirigu ma che ha terminato la sua corsa sulla traversa. Tris dell’Italia al 28′, Bonucci riscatta l’errore precedente con un lancio perfetto per Barella, il centrocampista dell’Inter batte il portiere avversario in uscita. 

Quarto gol azzurro al 32′. Zaniolo ha messo in porta Immobile con un tocco geniale, il centravanti della Lazio ha dribblato il portiere avversario e ha segnato a porta vuota. Per Immobile si tratta del decimo gol in Nazionale. Il primo tempo è terminato sul risultato di quattro a zero per l’Italia. 

Il secondo tempo è iniziato con il debutto in Nazionale di Orsolini che è entrato in campo al posto dell’ottimo Barella. Al 56′, Chiesa ha colpito la traversa con un gran destro dalla lunga distanza. Doppietta di Zaniolo al 63′, l’attaccante della Roma ha battuto il portiere avversario con un bolide di sinistro. 

Al 72′, Alessio Romagnoli ha segnato il suo secondo gol in Nazionale portando il match sul sei a zero. Il difensore del Milan ha segnato con un tocco da due passi su azione d’angolo. Settimo gol per L’Italia al 75′, Jorginho ha trasformato un rigore guadagnato da Orsolini. Al 76′, Meret ha debuttato in Nazionale entrando al posto di Sirigu. 

Gol al debutto per Riccardo Orsolini. L’attaccante del Bologna ha segnato di testa al 78′ su cross dalla sinistra di Federico Chiesa. All’80’, Babayan ha segnato il gol della bandiera dell’Armenia con un tiro da lontanissimo, Meret ha subito una rete al primo tiro in porta. All’81’, Chiesa ha segnato il suo primo gol in Nazionale di testa su cross dalla destra di Orsolini. E’ finita, gli azzurri hanno vinto in goleada contro l’Armenia e hanno chiuso il girone a punteggio pieno.