Euro 2012, dilemma De Rossi: “Sto così così, ma credo di farcela”

Pubblicato il 26 Giugno 2012 18:00 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2012 18:00

Daniele De Rossi (LaPresse)

ROMA – La domanda è una sola: ci sarà o non ci sarà? La risposta è legata ai nervi, o meglio a quel nervo sciatico che a Daniele De Rossi, uno dei migliori insieme ad Andrea Pirlo nella Nazionale di Euro 2012, continua a dare problemi.

Non si tratta di una risposta da poco: l’Italia con De Rossi è una cosa, senza De Rossi è un’altra. Sia dal punto di vista della qualità sia da quello tattico. Il centrocampista della Roma, infatti, all’occorrenza è l’uomo che consentirebbe anche il cambio alla difesa a tre, già sperimentata nelle prime partite del torneo.

Ma il nervo a De Rossi continua a far male. Da qui a dire che giovedì con la Germania non ci sarà però ce ne corre. Perché De Rossi è uno di quelli che non molla e così ai cronisti di Repubblica spiega: “Sto così così, il problema è questo nervo sciatico che mi faceva male anche prima  ma con il lavoro e le cure dovrei poter recuperare per la Germania“. Una cosa è certa: De Rossi farà di tutto, giocherà anche col dolore. Sempre che il dolore sia sostenibile.

C’è invece più tranquillità per la situazione legata al recupero di Abate. Per il terzino, uscito anche lui malconcio dalla partita con l’Inghilterra, è solo un affaticamento muscolare. Recupero probabile e allo stesso tempo fondamentale: Maggio, infatti, è squalificato e Chiellini è un altro in dubbio causa infortunio. Senza Abate, quindi, Prandelli potrebbe pensare a una difesa a tre. E là si torna al dilemma iniziale: senza De Rossi?