Mondiali Pallavolo, Italia travolge Giappone all’esordio: 3-0 al Foto Italico di Roma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 settembre 2018 22:41 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2018 22:41
Mondiali Pallavolo, Italia travolge Giappone all'esordio: 3-0 al Foto Italico di Roma

Mondiali Pallavolo, Italia travolge Giappone all’esordio: 3-0 al Foto Italico di Roma (Ansa)

ROMA – Esordio sul velluto per l’Italvolley ai Mondiali di pallavolo. Gli azzurri di Gianlorenzo Blengini si sono sbarazzati del Giappone senza problemi, archiviando la pratica con un netto 3-0 (25-20, 25-21, 25-23) davanti agli oltre 10 mila spettatori del Centrale del Foro Italico di Roma, tra cui il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L’inizio del primo set è stato equilibrato ma l’Italia ha avuto il merito di non perdere la pazienza, spingendo sull’acceleratore nella fase centrale.

Preso il comando i ragazzi di Blengini non hanno più mollato la presa e hanno spento le resistenze del Giappone chiudendo 25-20. Simile il copione della seconda frazione, con l’Italia avanti e gli asiatici a distanza ravvicinata. Un Giannelli ispirato ha quindi variato spesso il gioco, chiamando in causa tutti i compagni e permettendo alla nazionale di prendere un margine di sicurezza portato fino in fondo al set (25-21).

Nel terzo la squadra nipponica ha provato a fare l’andatura (6-8), ma agli azzurri sono bastati pochi scambi per riguadagnare il comando spuntandola alla fine per 25-23. “E’ stato un buon inizio, un primo passo di un cammino che sappiamo essere molto lungo e complicato. Ci sarà da lottare su ogni singolo pallone – le parole di Blengini a fine incontro -. Abbiamo vissuto un mix di emozioni davvero forte. Il calore della nostra gente ci aiuta e ci spinge, ma è solo la prima partita. Dobbiamo essere pazienti e scendere in campo sempre con lo stesso atteggiamento di stasera, ovvero consapevoli delle nostre possibilità ma anche delle qualità dell’avversario”.

5 x 1000

Il ct analizzando la gara sottolinea poi che “abbiamo avuto dei momenti in cui siamo stati un po’ troppo fallosi con la battuta, per il resto credo che la squadra ha fatto una partita pulita, con un cambio palla abbastanza fluido. Obiettivi? Siamo ambiziosi e vogliamo giocare la nostra miglior pallavolo, serve prima di tutto questo per arrivare lontano perché sappiamo che ogni partita nasconde insidie. Un peccato salutare già Roma? Ma no, anche Firenze ci aspetta con grande calore. Sapranno coccolarci e farci emozionare come ha fatto il pubblico del Foro Italico”.

Insomma, all’interno del gruppo azzurro la voglia di lasciare il segno non manca, come ammesso dal capitano Ivan Zaytsev. “E’ una occasione da sfruttare, non come dopo l’Olimpiade. Abbiamo un gran potenziale e come tale va sfruttato, non capita tutti i giorni di avere un Mondiale in casa – ricorda l’opposto spoletino -. Iniziare un Mondiale da Roma è importante con la gente che ci ha fatti emozionare.

Un bilancio tecnico positivo se si considera che giocavamo all’aperto, con l’emozione dell’esordio e le gambe ancora un po’ imballate perché stiamo cercando di arrivare in forma a metà torneo. La presenza sugli spalti di Mattarella? Alla fine quando scendi in campo giochi la tua partita e quasi non ci pensi, ma è un piacere aver dato questa soddisfazione al Presidente”.

L’Italia ha battuto a Roma il Giappone per 3-0 (25-20, 25-21, 25-23) nella gara d’apertura del Mondiale di pallavolo. Gli azzurri sono inseriti nella Pool A che proseguirà a Firenze. Italia: Giannelli 2, Zaytsev 13, Juantorena 11, Lanza 11, Anzani 8, Mazzone 9. Libero: Colaci 0. Nelli 0. N.e.: Candellaro, Maruotti, Randazzo, Baranowicz, Cester, Rossini (L). All. Blengini.

Giappone: Otake 11, Yamauchi 7, Yanagida 9, Ishikawa 9, Ri 1, Sekita 2. Libero: Tsuiki 0 e Koga 0, Fukuzawa 0, Fushimi 0, Asano 0, Onodera 0. N.e.: Fujii, Nishida. All. Nakagaichi. Arbitri: Turci (Bra), Shaaban (Egi). Durata set: 27′, 29′, 33′. Spettatori: 11.170 per un incasso di 269.471,00 euro. Italia: 43 a, 9 bs, 2 m, 23 et. Giappone: 35 a, 1 bs, 3 m, 26 et.