Italia-Inghilterra, l’ex ct Glenn Hoddle: “Vi svelo qual è il tallone di Achille degli azzurri”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Luglio 2021 - 13:07 OLTRE 6 MESI FA
Italia-Inghilterra Hoddle

Italia-Inghilterra, l’ex ct Glenn Hoddle: “Vi svelo qual è il tallone di Achille degli azzurri” (foto ANSA)

Azzurri attenti, alla vigilia della finale di Wembley Italia-Inghilterra, un ex allenatore della nazionale inglese, Glenn Hoddle ha rivelato il tallone di Achille della nazionale italiana. Il suo giudizio, basato su quanto lo stesso Hoddle ha potuto constatare a Wembley in occasione di Italia-Austria, è stato raccolto e pubblicato sul giornale The Sun da Jordan Davies.

Il tallone di Achille dell’Italia secondo Hoddle

Secondo il Sun, l’Italia “è stata sensazionale per tutto il torneo, ma ha un suo tallone d’Achille”. E Hoddle lo ha scoperto quando Marko Arnautovic ha segnato il primo gol, poi annullato dopo 2 minuti di Var. Nei minuti che seguirono il gol, scrive il giornale inglese, gli italiani erano sotto choc. “Li ho visti in preda al panico”, ha detto l’ex allenatore. “Non avevano ancora subito gol e sono finiti nel panico. C’è stata una nube durata 15 minuti in cui una squadra davvero forte li avrebbe sopraffatti”.

Ancora: “Sono una squadra giovane e le emozioni rischiano di sopraffarla facendole perdere il nerbo. Questo è il loro tallone d’Achille. Se non fosse stato per Jorginho, che ha giocato un buon torneo, avrebbero sofferto. Molto interessante vedere come, quando sono andati ai supplementari, l’Austria era in migliori condizioni, ma gli azzurri hanno ripreso il controllo delle loro emozioni” e hanno vinto.

Hoddle è convinto della vittoria dell’Inghilterra

Hoddle è convinto che la nazionale inglese batterà l’Italia. Gli azzurri di oggi non hanno il talento di quelli del passato. “Roberto Mancini li fa funzionare come un team. Il sistema è più potente dei singoli individui. Sono entrati nel torneo sotto i radar. Nessuno ha preso nota che avevano superato tutte le partite imbattuti e inviolati. Stranamente, avevo scommesso tempo addietro che avrebbero raggiunto semifinale e finale. Ma non vedo che la vincano. Sono una squadra in piena evoluzione e non hanno ancora finito”.