Italia-Liechtenstein 7-0: doppiette di El Shaarawy e De Luca

Pubblicato il 6 settembre 2012 18:49 | Ultimo aggiornamento: 6 settembre 2012 18:49

De Luca (LaPresse)

CASARANO – L‘Italia di Devis Mangia ha sconfitto 7-0 il Liechtenstein in una partita disputata presso lo stadio Giuseppe Capozza di Casarano e ha ipotecato la qualificazione ai play-off del campionato europeo under 21.

Gli azzurrini hanno confermato le buone indicazioni offerte nella vittoria per 3-0 sul campo dell’Olanda Under 21. L’avversario di oggi era modesto ma l’Italia ha mostrato grandi miglioramenti dal punto di vista del gioco ed in particolare negli schemi offensivi.

Il grande protagonista della partita è stato Giuseppe De Luca. La “zanzara” del Varese conosceva molto bene  gli schemi di Mangia perchè era stato allenato dal mister dell’under 21 ai tempi della primavera del Varese.

De Luca ha sbloccato il match dopo quattro minuti con un classico movimento da centravanti da area di rigore. De Luca ha propiziato anche la segnatura del 2-0: assist perfetto per Ciro Immobile che non ha dovuto fare altro che depositare in rete a porta vuota.

Il tre a zero è stato segnato da De Luca, dopo un grande assist di Ciro Immobile. Il 4-0 è un gol da ricordare perchè è il primo del “Faraone” del Milan El Shaarawy con la maglia della nazionale under 21. El Shaarawy è un calciatore di classe superiore e lo scorso agosto ha già esordito con la nazionale “A” nel corso dell’amichevole contro l’Inghilterra.

Anche il punto del 5-0 è storico perchè è la prima marcatura di Federico Viviani, calciatore della Roma in prestito al Padova, con la maglia della nazionale Under 21.

Il 6-0 è stato segnato da El Shaarawy, all’ottavo minuto della ripresa, con una prepotente azione personale conclusa magistralmente con una potente conclusione di destro.

Il gol del 7-0 è frutto di un calcio di rigore guadagnato e trasformato dal centravanti dell’Amburgo Jacopo Sala.

L’Italia occupa la prima posizione nel Gruppo 7 con 19 punti; quattro di vantaggio sulla Turchia che è ferma al secondo posto nel girone.