Italia, Lippi in Sudafrica: “Altitudine potrebbe essere un problema”

Pubblicato il 23 Febbraio 2010 19:45 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2010 19:45

Mancano pochi mesi ai Mondiali di calcio e Marcello Lippi ha individuato una nuova insidia per l’Italia che andrà in Sudafrica: l’altitudine.

«Quello che mi preoccupa del Sudafrica non sono le strutture, che ritengo perfette come l’organizzazione, ma l’altitudine», ha detto Lippi.  «La nota positiva – aggiunge – è che finalmente si giocherà in orari normali».

All’appuntamento Fifa era presente anche il Ct dell’Inghilterra, Fabio Capello. «Con Fabio abbiamo scherzato su una probabile finale Italia-Inghilterra», rivela Lippi, che ha poi confermato di non avere ancora in mente l’elenco definitivo degli azzurri che partiranno per il Sudafrica.

«In questo momento penso solo a completare la costruzione di questo gruppo – spiega il Ct della Nazionale – seguo il recupero dei vari giocatori infortunati e tengo d’occhio un’ampia rosa di candidati che potranno integrarlo, manca ancora tempo per la lista definitiva».

Lippi non è preoccupato dalla crescente attesa causata dall’avvicinamento dell’appuntamento mondiale: «Sono concentrato su questo evento. La pressione c’è, è inevitabile; in Italia c’è sempre quando si tratta di appuntamenti del genere e non solo perchè siamo campioni del Mondo», ha concluso Lippi.