Calcio: morto Roberto Rosato. Contro la Nuova Zelanda gli Azzurri giocheranno col lutto al braccio

Pubblicato il 20 Giugno 2010 13:10 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2010 14:02

La Nazionale italiana scenderà in campo contro la Nuova Zelanda con il lutto al braccio per ricordare Roberto Rosato, morto nella notte a 66 anni.

Rosato era stato campione d’Europa nel 1968 e vice campione del mondo nel 1970 e aveva vestito la maglia della Nazionale 37 volte.

Da dieci anni Rosato lottava contro il cancro. «I medici – ha ricordato oggi la primogenita Carola – non si sarebbero aspettati tanta resistenza. Papà è sempre stato un grande combattente, anche nella vita personale, non solo sul campo di calcio. Prima di essere un ottimo calciatore è stato un uomo grandissimo». Roberto Rosato lascia tre figli, Carola, Davide e Alessandro, e la moglie Anna. I funerali si terranno martedì nel Duomo di Chieri .