Italia esordio da urlo a Euro 2019, 3-1 alla Spagna con show di Chiesa

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 Giugno 2019 23:01 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2019 23:01
Italia-Spagna 2-1, gol: Dani Ceballos all'8', Federico Chiesa al 35' e al 63'

Italia-Spagna, Federico Chiesa esulta dopo il gol. Foto ANSA/LPS/ALESSIO MARINI

BOLOGNA – Campionato Europeo Under 21, Italia-Spagna 3-1, gol: Dani Ceballos all’8′, Federico Chiesa al 35′ e al 63′ e Lorenzo Pellegrini su rigore all’81’.  

Esordio da urlo per la Nazionale Under 21 agli europei di categoria appena iniziati in Italia. Gli azzurrini erano attesi subito da un impegno complicatissimo contro la Spagna. Secondo gli addetti ai lavori, si trattava di una finale anticipata perché Euro 2019 ha una formula che non ammette passi falsi.

E’ sicura del passaggio del turno, solamente la prima classificata del girone. Accedono alle semifinali le prime classificate dei tre gironi più la migliore seconda tra i tre gironi. Insomma, bisognava vincere e gli azzurrini ci sono riusciti anche grazie al tifo di uno stadio Dall’Ara di Bologna quasi esaurito. 

5 x 1000

La Spagna è passata in vantaggio dopo appena otto minuti di gioco con un eurogol di Ceballos ma l’Italia è riuscito a vincere in rimonta grazie ad uno straordinario Federico Chiesa e a dei cambi indovinati dal ct Di Biagio. L’attaccante viola ha pareggiato i conti al 35′ con uno spunto da fuoriclasse assoluto. Dopo aver superato in velocità Martin, ha segnato con un tiro cross di sinistro da posizione quasi impossibile. 

Dopo il pareggio, Di Biagio ha dovuto fare a meno di uno spento Zaniolo perché il baby fenomeno della Roma aveva subito un colpo alla testa dal portiere avversario pochi minuti prima. Al suo posto, è entrato in campo un ispirato Orsolini. Un altro cambio azzeccato è stato quello di Cutrone al posto di Kean. L’attaccante della Juventus è uscito scuotendo la testa in segno di disappunto ma la sostituzione è stata una benedizione perché l’attaccante del Milan è stato decisivo tre minuti dopo nell’azione che ha portato al 2-1 di Chiesa. 

All’80’, con la Spagna sbilanciata in avanti alla ricerca del pareggio, Pellegrini si è guadagnato e ha trasformato un calcio di rigore assegnato dal var per una trattenuta netta di Soler ai suoi danni. Grazie a questa vittoria, gli azzurrini si portano in cima al girone. L’Italia ha tre punti come la Polonia ma è prima perché ha una differenza reti migliore (la nostra under 21 ha vinto 3-1 mentre la Polonia ha vinto 3-2 contro il Belgio). 

La nostra Nazionale torna in campo mercoledì prossimo contro la Polonia. In caso di successo, potrebbe festeggiare la qualificazione al prossimo turno con un turno di anticipo. 

Italia-Spagna 3-1, doppietta di Chiesa e gol di Pellegrini: la cronaca della partita.

Inizia l’Europeo di casa per gli azzurrini. La sfida contro la Spagna è considerata dagli addetti ai lavori come una finale anticipata per il valore delle due squadre. La squadra di Di Biagio è già costretta alla vittoria dopo il successo per 3 a 2 della Polonia sul Belgio nell’altra partita del girone. Si qualifica alla fase ad eliminazione diretta la prima di ogni girone più la migliore seconda tra i tre gironi eliminatori.

Gli azzurri sono pieni di calciatori prestati dalla Nazionale A: Mancini in difesa, Barella e Pellegrini a centrocampo, Zaniolo, Kean e Chiesa in attacco. La Spagna gela il pubblico di Bologna e si porta in vantaggio al primo affondo con Dani Ceballos.

Il centrocampista del Real Madrid batte Meret con un destro a giro da fuori area di rigore che ha terminato la sua corsa sotto l’incrocio dei pali. In questa circostanza, Barella non lo ha marcato stretto come avrebbe dovuto. Al 21′, la Spagna ha sfiorato il raddoppio con Soler. Il calciatore spagnolo ha dribblato Barella e ha calciato a botta sicura ma Mancini ha deviato il pallone in calcio d’angolo con la testa. 

Pareggio della Nazionale Italiana al 35′. Chiesa ha controllato un pallone difficile su lancio di Barella. E’ partito defilato, sul centro sinistra, ha superato in velocità Martin e ha fatto partire un tiro cross da posizione angolatissima che ha sorpreso il portiere spagnolo facendo esplodere la gioia dei tifosi presenti a Bologna. 

Al 41′, Nicolò Zaniolo è uscito per infortunio dopo aver ricevuto un colpo in testa dal portiere spagnolo Unai Simon. Al suo posto, è entrato in campo l’idolo di casa Orsolini. Il primo tempo è terminato sul punteggio di uno a uno. 

Al 46′, Chiesa ha sfiorato la doppietta con un rasoterra di destro che è stato deviato in calcio d’angolo da Unai Simon. Al 60′, Di Biagio ha tolto Moise Kean per inserire in campo Cutrone. L’attaccante della Juventus è uscito dal campo scuotendo la testa in segno di disappunto per il cambio appena ricevuto. 

L’Italia completa la rimonta al 63′ portandosi sul due a uno. Cutrone controlla un pallone difficile nell’area di rigore della Spagna spalle alla porta. Dopo un contatto di gioco tra Cutrone ed un avversario, la palla arriva a Chiesa che non ha alcuna difficoltà a segnare da due passi. 

L‘Italia ha chiuso la partita all’81’. Lorenzo Pellegrini si è guadagnato e ha trasformato con freddezza un calcio di rigore assegnato dal var per un fallo di Soler ai suoi danni. La trattenuta era netta. E’ finita, l’Italia ha iniziato il suo Europeo con una vittoria tanto prestigiosa quanto importante sulla Spagna. 

Italia-Spagna. Le formazioni ufficiali dell’esordio azzurro ai campionato europei di categoria. 
ITALIA (4-3-3): Meret; Calabresi, Mancini, Bonifazi, Dimarco; Barella, Mandragora, Pellegrini; Zaniolo, Kean, Chiesa. Ct. Di Biagio.

SPAGNA (4-1-4-1): Unai Simon; Martin Aguirregabiria, Vallejo, Jorge Meré, Aaron Martin; Zubeldia; Soler, Ceballos, Fabian Ruiz, Oyarzabal; Mayoral. Ct. De La Fuente.

ARBITRO: Gozubuyuk (Ola).
TV: Rai1.