Italia Under 21, Florenzi-Gabbiadini-Saponara: ecco i campioni del domani

Pubblicato il 9 Giugno 2013 9:51 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2013 9:52
Italia Under 21, Alessandro Florenzi (LaPresse)

Italia Under 21, Alessandro Florenzi (LaPresse)

TEL AVIV, ISRAELE – Tutto più facile del previsto per gli Azzurrini che battono, nello stadio Bloomfield a Tel Aviv, i padroni di casa di Israele per 4-0 e volano nella semifinale dell’Europeo Under 21 con un turno d’anticipo.

Una vittoria che – come in quella conquistata all’esordio contro l’Inghilterra – ha avuto un prezzo molto alto: in quella circostanza si era infortunato Marrone, stasera è  toccato al ‘gioiellino’ Insigne, che ha rimediato una distorsione alla caviglia sinistra, come confermato dalla radiografia.

Grazie alla doppietta di Manolo Gabbiadini, ai gol di Riccardo Saponara e Alessandro Florenzi, l’Italia di Devis Mangia incassa la seconda vittoria e martedi’ affrontera’ la Norvegia, che oggi ha battuto l’Inghilterra.

Una buona prestazione degli Azzurrini – con il lutto al braccio per l’uccisione del soldato italiano in Afghanistan – contro un avversario penalizzato dall’espulsione al 37′ del primo tempo di Eyal Golasa, dopo un intervento a gamba tesa su Saponara. Una vittoria che porta una ventata di ottimismo per il proseguimento dell’Europeo.

Unico neo, appunto, l’infortunio a Insigne e tutti nello staff azzurro si augurano che il fantasista possa rientrare quantoprima. Israele – sostenuto dal tifo robusto del pubblico di casa in un clima molto caldo – e’ partito all’arrembaggio con una pressione che l’ha portato gia’ al 1′ a guadagnare un calcio d’angolo e poi, per circa un quarto d’ora, pressare l’Italia.

Ma e’ bastato agli azzurrini prendere le misure per far capire dove tirava il vento: un doppio tiro di Insigne ha messo sull’avviso tutti. E, a certificare la superiorita’, e’ arrivata la rete di Saponara al 18′. Per Israele, invece, e’ stato Turgeman a mettere in pericolo la rete azzurra, ma senza troppi pensieri.

Poi, di nuovo Italia con i tiri di Gabbiadini e Florenzi.

L’espusione di Golasa – con l’allenatore Luzon costretto a riassestare la squadra – e l’infortunio di Insigne hanno chiuso il primo tempo, non prima che Gabbiadini, grazie a un splendido assist di Immobile, abbia messo al 42′ nella rete avversaria la palla del raddoppio.

La seconda parte dell’incontro e’ stata in pratica una partita a senso unico, con il portiere italiano Bardi quasi del tutto inoperoso e Israele sulla difensiva.

Una situazione che ha portato al secondo gol di Gabbiadini al 53′ con una bella punizione. Al 71′ un lampo di Florenzi nell’area avversaria, favorito da un rimpallo israeliano, ha messo fine all’incontro fissando il sonoro risultato. ”Contava solo la qualificazione – ha detto Mangia al termine – poi, penseremo alla terza partita”.

Ora di mezzo c’è la Norvegia, ma il fatto di accedere alla seconda parte del torneo è  già  nel carniere degli azzurrini.

Italia-Israele 4-0: video con i gol.