Italia-Macedonia streaming e diretta tv, dove vederla (Qualificazioni Mondiali)

Pubblicato il 6 ottobre 2017 22:04 | Ultimo aggiornamento: 6 ottobre 2017 22:05
Italia-Macedonia streaming - diretta tv, dove vederla (Qualificazioni Mondiali)

Italia-Macedonia streaming – diretta tv, dove vederla (Qualificazioni Mondiali)

ITALIA-MACEDONIA IN DIRETTA TV, ORARIO, DOVE VEDERLA IN STREAMING, DOVE VEDERLA SU PC (CLICCARE QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA PARTITA) Italia-Macedonia (orario 20.45), partita valida per le qualificazioni Mondiali verrà trasmessa in diretta tv su Rai 1 e in diretta streaming sul sito della Rai al seguente link.

Formazioni ufficiali di Italia-Macedonia, penultima giornata del girone G di qualificazione ai Mondiali,   all’ ‘Olimpico Grande Torino’.

ITALIA (3-4-3): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Zappacosta, Gagliardini, Parolo, Darmian; Verdi, Immobile, Insigne. Ct. Ventura.

MACEDONIA (3-4-3): Dimitrievski; Velkovski, Musliu, Ristovski; Radeski, Spirovski, Bardi, Alioski; Hasani, Nestorowski, Pandev. Ct. Angelovski.

 “Siamo già qualificati per i playoff”. Un lapsus del ct Ventura racconta involontariamente il momento dell’Italia. Alla vigilia della penultima sfida del girone di qualificazione al Mondiale contro la Macedonia, la qualificazione agli spareggi è praticamente in tasca, anche se per avere l’ufficialità manca un punto, due per essere certi dello status di testa di serie.

“Nelle prossime due partite dobbiamo conquistare i due punti necessari per avere una posizione privilegiata nei playoff”, è il proclama di Ventura.

“La partita la viviamo come sempre, il primo giorno contro Israele (al debutto nel girone per i Mondiali, ndr) c’era l’obbligo di vincere, come c’è nelle amichevoli. Ma arriviamo alla partita con grande serenità dopo una delle settimane migliori sul piano del lavoro e della partecipazione: sono assolutamente soddisfatto”.

L’avversario non è il più pericoloso del girone, ma nessuno ha dimenticato i sudori freddi del match d’andata vinto per 3-2 in rimonta a Skopje e il ct azzurro dovrà fare a meno di diversi titolari. Partendo dall’attacco, con il forfait di Belotti, fino al centrocampo, con le assenze di Verratti, De Rossi, Marchisio e Pellegrini:

“Se Belotti sta bene è un’arma in più in qualsiasi stadio. Ci mancherà come i centrocampisti: auguri a tutti e anche a Zaza, che si è infortunato oggi”.

Tuttavia il dilemma sul modulo, secondo il ct, non si pone: “Al di là dei moduli e dei numeri, sono fondamentali l’entusiasmo, la voglia, la determinazione. I moduli lasciano il tempo che trovano, continuo a dire che è un’ossessione

Il calcio è fatto di spazi, tempi, letture, all’interno di qualsiasi modulo è l’interpretazione che fa la differenza”. Oltre, naturalmente, alla condizione fisica, venuta a mancare nel match decisivo del girone, quello perso a settembre a Madrid contro la Spagna:

“Ora è nettamente migliore, sapevamo che a settembre avremmo avuto delle difficoltà e che a ottobre saremmo stati meglio. A novembre staremo ancora meglio: insomma, nulla di nuovo sotto il sole”.

Novembre sarà il mese dei playoff, appuntamento da non fallire per centrare il Mondiale in Russia: “Non mi aspetto niente di particolare in ottica playoff, arriviamo con la consapevolezza che la percentuale era alta di finire al secondo posto”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other