“Italiani, tifosi da divano”: solo 1 su 3 allo stadio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Maggio 2013 17:59 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2013 18:01
tifoso divano

Un gruppo di tifosi a casa

MILANO – In Italia si tifa a casa più che allo stadio secondo l’Osservatorio Birra Moretti, che ha provato a sondare le abitudini degli appassionati di calcio, lo sport più amato nel Paese (60%), seguito da Formula 1 (57%), Moto Mondiale (55%), tennis (24%), pallavolo (20%) e ciclismo (19%).

In base alla ricerca “Italiani: tifosi da divano!” condotta da Duepuntozero Doxa su mille persone fra i 18 e i 64 anni, gli italiani sono praticamente divisi a metà fra chi (48%) ritiene casa il posto ideale per vedere la partita e chi (46%) preferisce lo stadio. Solo il 33%, però, afferma di andare a vedere le partite dal vivo, anche solo saltuariamente.

E secondo l’Osservatorio Birra Moretti “fra il dire e il fare ci sono, in questo caso, alcuni fattori frenanti quali il costo dei biglietti, i timori connessi alla sicurezza, la pigrizia dell’ultimo momento per il brutto tempo”.

Sei sono i profili dell’appassionato di calcio definiti dal sondaggio: solo il 12% degli italiani risponde all’identikit del “super-tifoso”, dichiara di non perdersi mai una partita della propria squadra e quando può (pioggia o non pioggia) la segue allo stadio, mentre fra le sei tipologie quella più popolare (31%) è il “tifoso da divano” che predilige il soggiorno agli spalti, ama vedere le partite in tv con gli amici. E la birra, sostiene il sondaggio, per il 48% è la bevanda che meglio si abbina con una partita di calcio.