James Rodriguez gioca a calcetto con Ospina, tutti con la maglia del Napoli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2019 18:03 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2019 18:03
James Rodriguez gioca a calcetto con Ospina, tutti con la maglia del Napoli

James Rodriguez gioca a calcetto con Ospina, tutti con la maglia del Napoli (foto dai social)

NAPOLI – Siamo ai dettagli per il trasferimento di James Rodriguez dal Real Madrid al Napoli. Gli ultimi due indizi, fanno una prova. James non è stato convocato dal Real Madrid per il ritiro precampionato, e il fantasista colombiano ha giocato a calcetto con Ospina ed altri suoi amici colombiani che indossavano tutti la maglia del Napoli. 

Insomma Rodriguez si è promesso al Napoli e ha rifiutato le offerte dell’Atletico Madrid e di alcuni club inglesi perché ha deciso di vestire la maglia dei campani. Questo ultimo indizio social parla chiaro, siamo ai dettagli. Poi Rodriguez sarà finalmente un calciatore del Napoli. 

“Vogliamo fare meglio della passata stagione, c’è rammarico per la seconda parte. Giocheremo un calcio di qualità, James Rodriguez è un elemento che ne possiede e ne mette tanta, però non è in questo momento un giocatore del Napoli. La volontà del club è di tenere i giocatori migliori, io non ho dato l’ok ad alcuna cessione. Ci saranno occasioni per valutare fino al 31 agosto, obiettivo è migliorare la squadra”.
    Così Carlo Ancelotti, in conferenza stampa, a Dimaro (Trento), la sede del ritiro del Napoli. “Dobbiamo cercare di vincere, siamo stati competitivi”, ha aggiunto.

 “Dobbiamo essere competitivi e proveremo ad alzare l’asticella, proveremo a vincere qualcosa”.
    Lo ha detto Carlo Ancelotti nella prima conferenza stampa della nuova stagione dal ritiro di Dimaro. “Per alzarla – ha detto il tecnico del Napoli – serve un calcio dinamico, aggressivo e di qualità, non è semplice ma ci dobbiamo riuscire. Se l’obiettivo è quello, inevitabilmente un miglioramento della rosa diventa necessario per alzare la qualità”.
   

 “Sono contento che Sarri sia tornato in Italia: nessuno si aspettava che potesse andare alla Juve, ma è andato in una grande squadra e i bianconeri hanno preso un grande allenatore. Posso capire che i tifosi del Napoli siano dispiaciuti, ma questo è il professionismo, niente di più”.

Lo ha detto, dal ritiro di Dimaro, l’allenatore del Napoli, Carlo Ancelotti, commentando il passaggio del predecessore Maurizio Sarri sulla panchina della Juve. Ancelotti ha commentato anche il ritorno di Antonio Conte.

“Lui e Sarri li vedo bene – ha detto – l’Inter, fermo restando che la Juve sarà la squadra da battere, ha l’idea di migliorarsi e questo rende più competitivo e incerto il campionato, è un vantaggio per tutti, ma anche un problema, perché l’Inter vuole investire ed essere molto competitiva” (fonte Ansa).