Jimena Baron, lady Osvaldo rapinata e minacciata a Buenos Aires

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Marzo 2015 20:30 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2015 20:31
Jimena Baron, lady Osvaldo rapinata e minacciata a Buenos Aires

Jimena Baron ed Osvaldo

BUENOS AIRES, ARGENTINA – Jimena Baron è stata bloccata a da due individui armati di pistola, che l’hanno colpita con pugni e spintoni. L’attaccante del Boca Osvaldo ha ottenuto la giornata libera per rimanere vicino alla compagna in stato di shock. Ne parla La Gazzetta dello Sport con Adriano Seu.

Daniel Osvaldo non si presenta al campo d’allenamento del Boca e iniziano subito a circolare le prime voci d’indisciplina. Invece no, la sua assenza è dovuta alla disavventura capitata alla compagna Jimena Baron, rapinata ieri sera da una banda armata. La dirigenza del club xeneize ha reso noto di aver concesso un giorno libero all’attaccante per stare vicino alla compagna e presentare la denuncia alle forze dell’ordine.

Jimena Baron è stata bloccata a bordo della sua auto intorno alle 21 di ieri sera, mentre si dirigeva verso casa di un’amica nel quartiere di Boedo. Due individui in moto l’avrebbero costretta a fermarsi, intimandole successivamente di scendere dall’auto sotto la minaccia di una pistola. Secondo quanto riferisce Clarin, oltre alle minacce Jimena sarabbe stata oggetto di pugni e spintoni prima di vedere uno dei due rapinatori fuggire a bordo della sua auto. Osvaldo ha successivamente raggiunto la compagna, trovandola in evidente stato di shock. Questa mattina, una volta comunicato l’accaduto alla dirigenza del Boca e dopo aver ottenuto la giornata libera, Osvaldo e la compagna si sono recati in commissariato per realizzare la denuncia.