Juve, Conte sorpreso per l’espulsione: “Ma non commento arbitraggi”

Pubblicato il 7 Marzo 2012 21:47 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2012 21:53

ROMA, 7 MAR – ''C'e' stata una protesta generale da parte della panchina. Anch'io sono rimasto molto sorpreso, pero' sono cose che capitano nel calcio, ne prendiamo atto e va bene. Andiamo avanti. Non c'e' da capire niente. Non commento piu' l'operato degli arbitri''. Cosi' Antonio Conte, ai microfoni di Sky, sulla sua espulsione nel finale di Bologna-Juventus.

Quello di oggi e' il 13/o pareggio della Juve, che resta imbattuta e annovera altresi' lo stesso numero di vittorie. ''A questi ragazzi non posso rimproverare niente, perche' secondo me e' stata un'ottima partita, contro una buonissima squadra. La partita l'abbiamo fatta noi, in lungo e in largo, e' inevitabile che dispiace non averla vinta'', risponde il tecnico bianconero.

''Abbiamo avuto le occasioni, la squadra ha espresso un buon calcio e grande voglia di vincere. Questi ragazzi vanno elogiati perche' non ci stanno a perdere. Penso che abbiamo fatto un'ottima partita, dispiace perche' i ragazzi meritavano la vittoria. Sono contento per Vucinic, perche' cosi' almeno qualcuno sta piu' sereno e tranquillo'', ha aggiunto, soddisfatto di avere ''un gruppo di ragazzi straordinario, che vuole buttare il cuore oltre l'ostacolo, l'ha dimostrato anche stasera a Bologna''. ''Tra Nazionale e partite saltate per la neve, ci ritroviamo a fare non la Champions, ma piu' della Champions, quindi qualche volta ci sono dei turnover a livello di necessita' fisica. Le scelte vengono sempre fatte in base a quello che vedo, alla necessita', al tipo di gioco'', spiega.

''Penso che la Juventus c'e', oggi ha dimostrato, in una situazione di emergenza, di poter contare su grandi uomini e su ottimi calciatori che stanno crescendo. Stiamo lavorando tanto e io a questi ragazzi non posso far altro che i complimenti. Non ci dimentichiamo che contro di noi non ha ancora gioito nessuno'', ha concluso Conte.