Juve, Marotta vuole “scegliersi” gli arbitri: “Siano esperti”

Pubblicato il 6 Febbraio 2012 14:10 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2012 14:17

ROMA, 6 FEB – ''Gare con le prime della classe richiedono esperienza: io gradirei avere arbitri di esperienza''. Il giorno dopo il rigore non concesso alla Juve per il mani di Vergassola, la polemica non si attenua: il dg bianconero Beppe Marotta insiste dopo lo sfogo alla fine dle match con il Siena.

''Io ho fatto un richiamo ad avere una maggiore attenzione, mi riferisco all'inesperienza dell'arbitro, non all'incapacita''' ha spiegato Marotta ai microfoni di Radio anch'io lo sport. Al dirigente juventino non e' piaciuta troppo la replica-spiegazione del designatore Stefano Braschi, per il quale il rispetto chiesto dalla Juve va rivolto a tutte le squadre, non solo a quelle che lottano per lo scudetto. ''Braschi non ha mi ha convinto piu' di tanto – dice Marotta – se sei un giocatore medio devi fare esperienza nelle squadre di media levatura. E questo per me vale anche per gli arbitri''.

Il dg juventino lancia pero' una proposta: ''Una grande difficilta' italiana e' non potersi mai confrontare con l'organismo tecnico: io credo sia indispensabile una finestra dove ci si possa confrontare con l'organismo arbitrale per chiarire i dubbi delle societa'. Oggi l'unica possibilita' che abbiamo e' farlo attraverso i media, e questo accentua la cultura del sospetto che non fa crescere il movimento. Sono fautore di un confronto mensile, se avessimo la possibilita' di parlare con loro forse non parleremmo a fine gara. Con il dialogo si possono far emergere cose costruttive''.

Marotta non si sbilancia poi sulla attesa squalifica di Ibrahimovic – per lo schiaffo ad Aronica – che potrebbe privare il MIlan dell'attaccante svedese proprio nel big match con la Juve. ''Noi sappiamo che la partita con il Milan e' importante a prescindere, considerando la presenza o non presenza di Ibrahimovic''.