Juve-Napoli, 2 positivi e fu rinvio, oggi…2 positivi: Serie A o Asl? Contro l’Inter Sassuolo senza nazionali

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Aprile 2021 10:50 | Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2021 10:50
Juve-Napoli Asl

Juve-Napoli, Asl decide, sì anche con due positivi (Ansa)

Juve-Napoli: 2 positivi e fu rinvio, oggi…2 positivi: Serie A o Asl? “Noi rispettiamo il protocollo, siamo in sintonia con ciò che dice l’Asl: faremo quello che abbiamo sempre fatto, ci presenteremo e giocheremo”: così il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, dopo i casi di positività al Covid riscontrati tra i bianconeri (Bernardeschi e Bonucci, fino a stamattina Demiral).

Juve-Napoli, Asl: 2 positivi e fu rinvio, oggi…2 positivi

Doveva giocarsi a ottobre, è finita in tribunale e riappare a Torino nel momento più delicato.

Oggi, all’Allianz Stadium Juve-Napoli, ore 18 e 45, il recupero della partita saltata il 4 ottobre con due casi positivi tra i campani, dopo la partita con il Genoa colpito da un focolaio di Covid. Il Napoli, su indicazione dell’Asl, non si era presentato a Torino.

In pratica, “nonostante una delle due squadre abbia due positivi al Covid-19 in rosa, si giocherà una partita che che il 4 ottobre era stata rinviata per la presenza di due positivi nella rosa di una delle due squadre”. Ineccepibile il commento di Tuttosport a quella che chiama la “Serie Asl”.

Sassuolo senza nazionali, Inter li porta

Nell’altro recupero di alta classifica, sempre oggi alle 18 e 45. Altra poco comprensibile difformità di comportamenti. Il Sassuolo non porta i nazionali italiani, reduci dal ritorno dal focolaio in Nazionale, l’Inter invece li fa giocare. 

Ma è bene ricordare due cose. La prima, è solo la Asl a poter dare l’ok definitivo al regolare svolgimento di una partita. La seconda, fino alla soglia limite di 10 casi, non è la presenza di positivi il criterio assoluto per sospendere le partite, ma il ragionevole sospetto che sia attivo un focolaio del contagio.

Juve-Napoli, Asl: tampone negativo per Demiral

Dybala è pronto al rientro dopo il lungo stop per infortunio e l’esclusione dal derby per avere violato le norme anti-Covid.

Intanto Merih Demiral è guarito dal Covid, lo rende noto la Juventus. Il difensore, infatti, “ha effettuato, come da protocollo, 2 controlli con test molecolare (tampone) per Covid-19 con esito negativo.