Juve-Real, Conte: “Sfida fondamentale. I tifosi devono trascinarci”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Novembre 2013 16:03 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2013 16:04
conte

Conte e Tevez in conferenza (LaPresse)

TORINO – Antonio Conte è pronto alla sfida contro il Real Madrid. La sfida contro gli spagnoli assomiglia molto ad un “dentro o fuori” per la Juve, chiamata all’impresa allo Stadium.

“Al di là delle difficoltà del momento nella conferenza prima della sfida in Spagna dissi che qualsiasi risultato fosse scaturito dalla sfida del Bernabeu le successive tre partite sarebbero state decisive. E rimango di questa idea. Ci apprestiamo ad una partita bella, fondamentale per il proseguo del turno. Dobbiamo meritare sul campo di passare il turno. Il Real Madrid è una squadra che può vantare su un parco attaccanti straordinario e devastante. Soprattutto perché può fare il gioco che preferisce: chiudersi e ripartire. Bale, Di Maria, Ronaldo e Benzema sono fantastici a campo aperto, quindi noi da un punto di vista tattico dobbiamo essere perfetti provando a smussare gli errori commessi a Madrid nonostante la grande prova offerta”.

Conte si concentra poi più direttamente sulla formazione che scenderà in campo contro il Real Madrid. Per il tecnico bianconero il modulo sarà ininfluente: “Possiamo giocare con il 4-3-3 0 con il 3-5-2 ma domani conterà l’atteggiamento non i numeri. Faremo pesare anche il fattore ambientale, domani mi aspetto grande calore da parte dei nostri tifosi in ogni momento. Saranno i tifosi a dover spingere i calciatori oltre i propri limiti!”.

E da questo punto di vista il riferimento agli arbitri appare inevitabile: “All’andata gli errori arbitrali hanno condizionato la partita. Ma gli arbitri sbagliano come tutti, non dobbiamo pensare a questo”.