Juventus batte Lazio, Buffon: “Nessun volo pindarico”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2015 23:12 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2015 23:13
Juventus batte Lazio, Buffon: "Nessun volo pindarico"

Buffon nella foto LaPresse

ROMA, STADIO OLIMPICO – “Stiamo passando un buon momento, ma siamo ancora quinti: non basta ancora. Il merito del fatto che non sto prendendo gol è dei difensori ma anche degli attaccanti: tutti si dannano l’anima per aiutarci e questo è un segnale importante”.

Il portiere della Juventus Gianluigi Buffon invita i suoi a non cantare vittoria dopo il 2-0 all’Olimpico con la Lazio: ”Non dobbiamo pensare alle altre squadre – aggiunge Buffon ai microfoni di Mediaset Premium – ne’ a quello che può nascere dalle nostre vittorie: dobbiamo solo pensare a crescere, non possiamo permetterci voli pindarici o passi falsi”. 

LAZIO-JUVENTUS 0-2.
(primo tempo 0-2).
MARCATORI: Gentiletti (L) autorete al 7′, Dybala (J) al 32′ p.t.
LAZIO (4-2-3-1): Marchetti; Basta, Mauricio, Gentiletti, Radu; Biglia, Parolo; Candreva (dal 1’ s.t. F.Anderson), Milinkovic (dal 23’ s.t. Matri), Kishna (dal 1’ s.t. B. Keita); Klose. (Berisha, Guerrieri, Hoedt, Braafheid, Konko, Cataldi, Djordjevic). All. Pioli.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Asamoah (dal 23’ s.t. Evra), Alex Sandro; Mandzukic (dal 37’ s.t. Morata), Dybala (dal 34’ s.t. Cuadrado). (Neto, Rubinho, Rugani, Lemina, Padoin, Vitale, Zaza). All. Allegri.

ARBITRO: Banti di Livorno.
NOTE: Spettatori 25 mila circa. Ammoniti Gentiletti (L), Mandzukic (J), Mauricio (L), Radu (L), Parolo (L), Alex Sandro (J), Evra (J), Klose (L) per gioco scorretto. Angoli: 6-1. Recuperi: p.t. 3’, s.t. 4’.