Champions League, Juve schianta Bayer con show di Higuain. Atalanta già a forte rischio eliminazione

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Ottobre 2019 22:52 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2019 22:52
Juventus Bayer Atalanta Shakhtar Champions League risultato gol

Juventus, Cristiano Ronaldo nella foto Ansa

ROMA – Gioie e dolori per le squadre italiane impegnate in Champions League. La Juventus ha dominato e vinto contro il Bayer Leverkusen, tenendo il passo dell’Atletico Madrid, mentre l’Atalanta è crollata a San Siro contro lo Shakhtar Donetsk ed è già ad un passo dall’eliminazione. 

La Juve ha vinto contro il Bayer grazie ad uno show di Gonzalo Higuain. L’attaccante argentino ha raccolto una respinta corta di Tah per battere il portiere avversario con un destro imprendibile. Nella ripresa, ha servito l’assist per la rete di Bernardeschi che ha chiuso definitivamente l’incontro. Nei minuti di recupero, è andato in rete anche Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese è riuscito a segnare anche al Bayer, una delle poche squadre che gli mancavano. 

Nel mezzo, Higuain ha avuto più volte l’opportunità per segnare il gol della doppietta ma ha dovuto fare i conti con i riflessi del portiere avversario. Per la Juve, si tratta di un successo prezioso perché le permette di tenere il passo dell’Atletico Madrid. Entrambe le squadre guidano il girone a quota 4 punti, segue la Lokomotiv a 3 ed il Bayer a zero. 

Continua il disastro europeo dell’Atalanta. La squadra allenata da Gasperini ha perso due partite su due segnando solamente un gol e subendone sei. I nerazzurri sono ultimi in classifica e adesso sono attesi dal doppio confronto con il City con il rischio concreto di ritrovarsi a zero punti dopo quattro match di Champions. 

Oggi i nerazzurri erano partiti anche bene. Avevano fallito un rigore con Ilicic, colpito un palo con Pasalic e trovato il meritato vantaggio con Zapata (di testa su uscita a vuoto di Pyatov). Poi la Dea ha rovinato tutto con degli errori difensivi abbastanza banali. Il primo di De Roon che ha spianato la strada alla rete a porta vuota di Moraes, dopo il dribbling su Gollini. Il secondo, con tutta la squadra nerazzurra sbilanciata in attacco, ha portato alla rete decisiva di Solomon all’ultimo secondo. Errori di ingenuità che potrebbero costare cari alla truppa di Gasperini. 

Juventus-Bayer Leverkusen 3-0, gol: Gonzalo Higuain al 15′, Federico Bernardeschi al 61′ e Cristiano Ronaldo al 91′.
Classifica girone: Juventus e Atletico 4, Lokomotiv Mosca 3 e Bayer Leverkusen 0. 

FORMAZIONI UFFICIALI:

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Higuain, Ronaldo.
A disposizione: Buffon, Ramsey, Dybala, Rugani, Rabiot, Demiral, Bentancur.
 

Bayer Leverkusen (4-4-2): Hradecky; S. Bender, Tah, L. Bender, Wendell; Havertz, Baumgartlinger, Aranguiz, Demirbay; Alario, Volland.
A disposizione: Ozcan, Dragovic, Paulinho, Amiri, Diaby, Sinkgraven, Weiser.

Partita blocca nei primi quindici minuti dell’incontro. Poi è arrivata la magia di Gonzalo Higuain. Il centravanti argentino ha stoppato un pallone vagante e ha fatto partire un destro imprendibile dal limite dell’area di rigore che si è insaccato alle spalle del portiere del Bayer. Al 23′, Alex Sandro ha cercato il raddoppio con una grande azione personale ma prima di arrivare davanti al portiere avversario, è stato fermato in calcio d’angolo. 

Al 30′, Higuain ha sfiorato il raddoppio. Si è liberato benissimo sul lancio lungo di Bonucci ma è stato anticipato dall’uscita di testa del portiere avversario. Al 39′, la Juve va ancora vicina al 2-0, ancora una volta con Higuain. Il centravanti argentino fa partire un tiro potentissimo che è deviato lateralmente, con i pugni, dal portiere dei tedeschi.

Il primo tempo è terminato con il risultato di uno a zero per la Juve, un punteggio che va stretto ai bianconeri perché Higuain avrebbe meritato almeno un altro gol. Juve vicina al raddoppio al 55′. Cristiano Ronaldo è stato messo in porta da Cuadrado ma il suo destro, potente ma centrale, è stato ben parato dal portiere avversario. Raddoppio Juventus al 61′, cross di Higuain dalla sinistra e tocco vincente, da due passi, di Bernardeschi. 

Juventus Bayer 2 0 higuain

Juventus Bayer, l’esultanza di Higuain dopo il gol (foto Ansa)

Al 73′, Cristiano Ronaldo ha avuto un’altra opportunità per segnare al Leverkusen ma anche questa volta è stato impreciso. I tedeschi sono una delle poche squadre alle quali non ha segnato. Al 91′, c’è gloria anche per Cr7. Il fuoriclasse portoghese ha segnato anche ai tedeschi riscattandosi dopo un paio di occasioni da rete mancate banalmente. 

E’ finita, la Juventus ha vinto 3 a 0 con il Bayer e si è portata al comando del girone di Champions League insieme all’Atletico Madrid. 

Atalanta-Shakhtar Donetsk 1-2, gol: Duvan Zapata al 28′, Moraes al 42′ e Solomon al 95′. 
Classifica girone: Manchester City 6, Shakhtar e Dinamo 3, Atalanta 0. 

Atalanta-Shakhtar Donetsk: le formazioni ufficiali
ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon, Pasalic, Castagne; Gomez, Ilicic; Zapata. ALL.: Gasperini.

A DISP.: Sportiello, Kjaer, Djimsiti, Gosens, Freuler, Malinovskyi, Muriel.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Bolbat, Kyvtsov, Matviyenko, Ismaily; Alan Patrick, Stepanenko; Marlos, Kovalenko, Taison; Moraes. ALL.: Castro.

A DISP.: Shevchenko, Marcos Antônio, Dentinho, Konoplyanka, Solomon, Bondar, Dodo

ARBITRO: Stieler (Germania).

L’Atalanta sfiora il vantaggio al primo affondo. Al 3′, Zapata ha deviato sotto porta su cross perfetto di Hateboer ma il suo tiro è uscito di un soffio a Pyatov battuto. Ottimo avvio per i nerazzurri. 

Al 13′, è stato assegnato un calcio di rigore all’Atalanta per un fallo di Kyvtsov su Ilicic. Il calciatore sloveno aveva chiuso un bel triangolo con il Papu Gomez. Ilicic ha sbagliato dagli undici metri, Pyatov si è buttato alla sua sinistra e ha respinto il rigore calciato dallo sloveno. Al 27′, Pasalic è stato dimenticato dagli avversari ma ha colpito il palo con una conclusione a botta sicura. 

L’azione è proseguita con il cross di Hateboer ed il colpo di testa vincente di Duvan Zapata al 28′ dopo una uscita a vuoto di Pyatov. Si tratta del primo gol nella storia dell’Atalanta in Champions League. Pareggio Shakhtar al 42′. De Roon ha sbagliato un disimpegno, lo Shakhtar ha lanciato a rete Moraes che è stato bravo a dribblare Gollini ed a segnare a porta vuota. Al 47′, Marlos ha colpito la traversa direttamente su calcio di punizione. Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a uno. 

Al 49′, Ilicic stava rubando il pallone a Pyatov ma alla fine il portiere ucraino è riuscito a spazzare via. Al 62′, Zapata ha sfiorato la doppietta con una spaccata da due passi su cross di Gomez. Al 74′, Muriel ha calciato a botta sicura su cross di Zapata ma il suo destro è stato deviato in calcio d’angolo. Al 94′, con l’Atalanta tutta in avanti in cerca della vittoria, lo Shakhtar va a vincere la partita in contropiede con il gol di Solomon su assist di Dodo.