Juventus, Sarri: “Bernardeschi ha vomitato dopo la botta al costato. Dobbiamo capire il perché”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 23 Novembre 2019 19:22 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2019 19:22
Juventus, Bernardeschi ha vomitato dopo la botta al costato, lo dice Sarri

Juventus, Maurizio Sarri nella foto Ansa

BERGAMO – La Juventus ha vinto in rimonta contro l’Atalanta consolidando il suo primato in classifica ma nel post partita, ai microfoni di Sky Sport, Maurizio Sarri ha voluto ricordare le condizioni di salute degli infortunati. Riportiamo di seguito, le sue dichiarazioni. 

“Federico Bernardeschi è uscito dopo appena 25 minuti. Spero che Federico non abbia nulla di male, ha avuto un attacco di vomito dopo la botta presa al costato e ora valuteremo il perché dato che con la salute non si scherza. Di Cristiano Ronaldo, già abbiamo parlato dopo Juve-Milan ma ripeto il mio pensiero… Il calciatore ha giocato molto negli ultimi tempi tra Juventus e Nazionale, ha giocato stringendo i denti ma non era al meglio dal punto di vista fisico.

Così oggi abbiamo deciso insieme di farlo riposare. Io spero di ritrovarlo per la prossima partita di Champions League ma prima di tutto viene il suo benessere fisico. Ronaldo è un giocatore generoso, che non si risparmia mai ma alle volte è meglio fermarsi per recuperare da questi fastidi fisici. Non sono dei veri e propri infortuni ma danno sofferenza e se si gioca acciaccati, si rischia di farsi male veramente.

Più turnover per Cristiano Ronaldo? A me piace vederlo sempre in campo, se sta bene per me gioca. Poi queste sono decisioni che devono essere prese anche dal calciatore, in base a come si sente. Oggi ha deciso in prima persona di non giocare e per me va bene così”.