Juventus campione Italia 2014, pagelle: Tevez bomber. Pogba, Pirlo e Vidal top

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 4 Maggio 2014 16:46 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2014 17:06
La Juventus ha vinto il suo 30° scudetto anche se in società non accettano la revoca dei due di Calciopoli (nella foto LaPresse la festa dello scorso anno)

La Juventus ha vinto il suo 30° scudetto anche se in società non accettano la revoca dei due di Calciopoli (nella foto LaPresse la festa dello scorso anno)

ROMA – Juventus campione d’Italia senza giocare. I bianconeri festeggiano il loro terzo scudetto consecutivo, che ora è ufficiale, dopo il ko della Roma sul campo del Catania.

A questo punto il posticipo di domani sera contro l’Atalanta non servirà alla squadra di Antonio Conte per conquistare il tricolore ma per festeggiarlo.

E’ il trentesimo scudetto, quella della terza stella anche se in realtà per il popolo bianconero si tratta del 32° (considerano ingiusta la revoca del tricolore per i motivi di calciopoli).

Scudetto da record per i bianconeri con 93 punti in 35 giornate, frutto di 30 vittorie, 3 pareggi e solamente due sconfitte (2-0 a Napoli e 4-2 a Firenze).

La conquista matematica del tricolore è arrivata con ben tre giornate d’anticipo e quindi la Juventus nelle restanti gare potrà provare l’impresa di arrivare a quota 102 punti (cifra mai raggiunta da nessun club di Serie A). 

Le pagelle della Juventus campione d’Italia 2013/2014.

ANTONIO CONTE 10 – Il voto più alto va al condottiero di questa squadra che ha preso in dote una Juve fuori dall’Europa ed è stato capace di conquistare tre scudetti consecutivamente.

CARLOS TEVEZ 9 –  Carlos Tevez è stato il grande colpo di calciomercato della Juventus e non ha deluso visto che ha segnato la bellezza di 19 gol. Alla truppa di Antonio Conte mancava un bomber di razza con queste cifre realizzative.

FERNANDO LLORENTE 8.5 – Eccellente anche il rendimento da parte di Fernando Llorente. L’attaccante acquistato la scorsa estate dall’Atletico Bilbao, dopo un periodo di ambientamento, ha messo a referto 15 reti.

ARTURO VIDAL 8.5 – Il cileno, rigorista della squadra, ha segnato la bellezza di undici gol

PAUL POGBA 8.5 – Il francese è andato in rete sette volte e ha regalato molti assist ai compagni di squadra. Non a caso Pogba è nel mirino di calciomercato delle squadre più forti d’Europa.

ANDREA PIRLO 8.5 – Ennesima stagione straordinaria da parte del regista della Nazionale Italiana. Ha segnato quattro gol molto pesanti ed è come il vino: più invecchia e più diventa buono.

GIGI BUFFON 8 – Questo campionato ha dimostrato, come se ce ne fosse bisogno, che è il portiere più forte d’Italia e tra i primissimi anche del mondo. Una stagione senza sbavature e con alcune parate prodigiose.

GIORGIO CHIELLINI 8 – Il difensore centrale della squadra di Antonio Conte ha avuto pochissimi passaggi a vuoto. Ha garantito sempre un rendimento molto alto.

ANDREA BARZAGLI 8 – L’ex difensore centrale del Wolfsburg si è confermato sui livelli dello scorso anno e ha mantenuto la maglia da titolare nonostante la concorrenza di Caceres ed Ogbonna.

STEPHAN LICHTSTEINER 7.5 – Il terzino destro della Nazionale Svizzera ha garantito ad Antonio Conte sempre un rendimento ben sopra alla sufficienza.

LEONARDO BONUCCI 7.5 – Mezzo punto in meno di Giorgio Chiellini ed Andrea Barzagli ma comunque un rendimento estremamente positivo. E’ il terzo titolare nella difesa a tre bianconera.

CLAUDIO MARCHISIO 7.5 – Ha dimostrato tutta la sua grinta e la sua duttilità tattica nella prima stagione dove non è stato sempre un titolare fisso nello scacchiere di Antonio Conte.

MARTIN CACERES 7.5 – Il difensore uruguaiano è stato un prezioso jolly per Antonio Conte che lo ha utilizzato ogni volta in cui aveva bisogno di un sostituto di livello nella sua linea a tre.

KWADWO ASAMOAH 7.5 – Un giocatore di sicuro rendimento ed affidabilità . Ha sbagliato pochissime gare e ha segnato un gol da urlo nel ritorno contro la Fiorentina.

MAURICIO ISLA 6.5 – Il suo rendimento è cresciuto rispetto allo scorso anno ed anche la sua presenza in campo: 18 presenze contro le 11 della precedente stagione.

SIMONE PADOIN 6.5 – Antonio Conte se lo è portato dall’Atalanta e ha dimostrato di puntare su di lui in momenti delicati del campionato.

FEDERICO PELUSO  6.5 – Stesso discorso fatto per Padoin. E’ uno dei fedelissimi di Conte dai tempi di Bergamo.

ANGELO OGBONNA 6 – Era il suo primo anno in bianconero. E’ arrivato da bandiera del Torino. Il suo ambientamento non è stato facile.

MIRKO VUCINIC  6 – Forse la sua peggiore stagione in bianconero. Non a caso la Juventus voleva venderlo a gennaio all’Inter in cambio di Guarin.

SEBASTIAN GIOVINCO 6 – Non è stato un protagonista come lo scorso anno ma nel finale di stagione si è saputo rendere importante.

OSVALDO 6 – E’ arrivato a gennaio e non ha mai segnato in campionato ma Conte lo ha inserito in campo in partite importanti – vedi Napoli – dimostrando di puntare su di lui.

FABIO QUAGLIARELLA 6 – Un altro calciatore che probabilmente il prossimo anno non sarà più alla Juventus. Solo una rete in un campionato dove comunque non è stato quasi mai utilizzato.