Juventus, all in sulla Champions League: ecco 5 motivi per crederci “fino alla fine”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 marzo 2019 12:21 | Ultimo aggiornamento: 25 marzo 2019 12:21
Juventus, all in sulla Champions League: ecco 5 motivi per crederci “fino alla fine”

Juventus, all in sulla Champions League: ecco 5 motivi per crederci “fino alla fine”

ROMA – Due finali perse negli ultimi 5 anni, due occasioni mancate per una squadra che, comunque, ci è andata davvero vicina. Ma avvicinarsi non basta, conta la bacheca, contano i trofei. Come quelli che ha collezionato il Real Madrid, capace di vincere la Champions League per tre anni di fila, in un’occasione (2017) proprio ai danni della Juventus. Adesso, però, le Merengues sono fuori mentre i bianconeri hanno ancora l’opportunità di alzare la coppa. E devono crederci fino alla fine (come recita il motto della squadra) per almeno 5 motivi.

1) Entusiasmo post Atletico Madrid

Vincere una partita del genere può dare una carica emotiva pazzesca per affrontare il resto della competizione: la Juventus ha ribaltato il risultato dell’andata alla perfezione contro una squadra ostica, annullandola e sconfiggendola senza pietà. Serviva un 3-0 e un 3-0 è arrivato, una tenuta mentale solida, una tattica vincente (merito di Allegri) e un’applicazione sul campo impeccabile (merito di Ronaldo&Co). Dopo quel tris, in sostanza, tutto è possibile.

2) Sorteggio favorevole

 

Ok, bisogna ammetterlo: la Juventus è stata parecchio fortunata nel sorteggio dei quarti di finale. Tra le squadre “minori” c’erano solamente Ajax e Porto, e i bianconeri hanno pescato gli olandesi. Capaci sì di eliminare un irriconoscibile Real Madrid, ma sicuramente non all’altezza dei bianconeri in un doppio confronto. Anche in questo caso, però, mai dire mai: starà alla Juventus non sottovalutare un avversario giovane e in salute, che ha già dimostrato di non temere squadre più forti sulla carta.

3) Campionato già archiviato

Altro fattore importante per i bianconeri: la Juventus, di fatto, ha già ipotecato l’ottavo successo di fila in campionato. Questi si può agevolmente capire anche dai bookmakers e in particolare dalle quote sulla vincete della Serie A del portale William Hill, per esempio, dove… lo scudetto bianconero è di fatto sparito. Il sito inglese di scommesse non quota neanche l’evento, tanto è probabile che si verifichi. Attualmente la squadra di Allegri è a +15 sul Napoli, la corsa al titolo è praticamente conclusa. Per questo i bianconeri potranno andare all in sulla Champions League e permettersi di concentrare la maggior parte delle loro energie sul cammino europeo (vista anche l’eliminazione dalla Coppa Italia).

Juventus, all in sulla Champions League: ecco 5 motivi per crederci “fino alla fine”

Juventus, all in sulla Champions League: ecco 5 motivi per crederci “fino alla fine”

4) Nessun avversario più forte

Tolti i già citati Ajax e Porto, in corsa sono rimaste (Juventus a parte) Tottenham, Manchester City, Liverpool, Barcellona e Manchester United. E i bianconeri non sono inferiori a nessuna di queste squadre. Le inglesi spaventano ma non sono indistruttibili, il Barcellona probabilmente è allo stesso livello dei Campioni d’Italia. Ma non a un livello superiore, e questo è ciò che conta: Chiellini e compagni se la giocheranno alla pari con tutti. E su questo influisce sicuramente il motivo numero 5.

5) Fattore Ronaldo

Un nome, uno solo, per scaldare il pubblico e far impallidire le difese avversarie. Tre Champions League consecutive vinte da protagonista, una scarica di adrenalina e personalità. Una presenza sul campo tanto ingombrante quanto determinante. Con un giocatore così dalla tua parte, tutto è più semplice. Per informazioni chiedere dalle parti di Madrid. Ora Cristiano Ronaldo è alla Juventus, e sicuramente farà di tutto per vincere ancora una volta la coppa più ambita.