Juventus richiama i calciatori all’estero ma Cristiano Ronaldo è senza aereo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 3 Maggio 2020 19:07 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2020 19:07
Juventus richiama i calciatori all'estero ma Cristiano Ronaldo è senza aereo

Juventus richiama i calciatori all’estero ma Cristiano Ronaldo è senza aereo (foto Ansa)

TORINO – La Juventus si prepara a riprendere gli allenamenti dopo l’ok del Viminale.

Per questo motivo la società bianconera ha richiamato ufficialmente i suoi calciatori che stavano trascorrendo la quarantena all’estero.

Al rientro a Torino, i calciatori dovranno sostenere un isolamento obbligatorio di 14 giorni.

Trascorso questo periodo di isolamento, i calciatori potranno tornare ad allenarsi in caso di negatività al tampone del coronavirus.

Tra questi calciatori all’estero c’è anche la star bianconera Cristiano Ronaldo.

Cr7 avrebbe fatto sapere alla Juventus che avrebbe problemi a rientrare a Torino perché in questo momento non disporrebbe di un volo.

Il motivo è spiegato dall’emittente tv TVI: l’aereo personale che dovrebbe riportare Cr7 a Torino sarebbe bloccato a Madrid in Spagna.

Il suo jet privato dovrebbe atterrare a Funchal, in Portogallo, capitale dell‘isola di Madeira, ma per tre volte i piani di volo sarebbero stati bocciati

Se la situazione non dovesse cambiare nelle prossime ore, la Juve si troverebbe con un problema non da poco perché la sua stella sarebbe l’ultima a tornare ad allenarsi a Torino.

Per fortuna Ronaldo si sta tenendo in forma in Portogallo.

Cr7 non si sta limitando ad allenamenti in palestra o in piscina ma si sta allenando anche con il Nacional, squadra locale.