Juventus, Cristiano Ronaldo non ha giocato in Corea. Giudice rimborsa due tifosi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2020 17:09 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2020 17:09
Juventus, Cristiano Ronaldo non ha giocato in Corea. Giudice rimborsa due tifosi

Cristiano Ronaldo non ha giocato la partita amichevole tra la Juventus e le star coreane. Per questo motivo, il giudice ha rimborsato due tifosi che avevano acquistato il biglietto per ammirare Cr7 (foto Ansa)

TORINO – A mesi di distanza, si continua a parlare dell’assenza di Cristiano Ronaldo nella partita disputata dalla Juventus in Corea del Sud la scorsa estate. Nell’amichevole di luglio Juve-K League, terminata sul risultato di tre a tre,  CR7 affaticato rimase in panchina senza mai entrare in campo. Il tribunale di Incheon ha stabilito che l’agenzia organizzatrice deve rimborsare due fan che avevano comprato il biglietto e fatto causa per pubblicità ingannevole. E ora anche altri si accodano.

Cristiano Ronaldo ha compiuto 35 anni, numeri da record anche con la Juventus. 

Cristiano Ronaldo spegne oggi 35 candeline, ma continua ad andare in gol come se fosse un ventenne.

Nel 3-0 rifilato alla Fiorentina, accompagnato dalle polemiche roventi sull’arbitraggio, c’è ancora un volta la firma di CR7, a segno da nove partite consecutive eguagliando il record di David Trezeguet.

Quattordici reti nelle ultime nove partite, di cui cinque su rigore, hanno permesso al portoghese di raggiungere quota 50 gol complessivi in maglia bianconera, il secondo più veloce di sempre nel calcio italiano moderno dopo Shevchenko a tagliare questo prestigioso traguardo.

In campionato, Cristiano Ronaldo continua a fare la differenza. Adesso i bianconeri sperano in suo grande impatto anche nella fase della Champions League, a partire dagli ottavi di finale contro il Lione (fonti Ansa e La Gazzetta dello Sport).