Cristiano Ronaldo, prove di pace con Sarri: “Sostituzione? Nessuna polemica. Non stavo bene”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 17 Novembre 2019 19:20 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2019 19:20
Juventus, Cristiano Ronaldo pace Sarri ero infortunato

Juventus, Cristiano Ronaldo nella foto Ansa

TORINO – Le partite con il Portogallo sono andate alla grande visto che Cristiano Ronaldo ha festeggiato la qualificazione della sua squadra ad Euro 2020 con due vittorie e quattro reti in due partite che lo hanno portato a quota 99 gol in Nazionale. Ma adesso si avvicina il rientro a Torino perciò il fuoriclasse portoghese ha deciso di tendere la mano al suo allenatore Maurizio Sarri con queste dichiarazioni riportate dal Corriere dello Sport. 

“Nelle ultime tre settimane non ho giocato al meglio. Polemiche? No, le avete create voi giornalisti. Io ho cercato di aiutare la Juve. Essere sostituito non piace a nessuno, ma lo capisco perché non stavo bene. Mi sono sacrificato per la squadra, la stessa cosa ho fatto con la Nazionale – le sue parole su O Jogo -. Grazie a Dio nella mia carriera non sono mai stato infortunato, ma tutto può succedere. Non sono al 100% ma cerco sempre di giocare. Tornerò al top il prima possibile”.

Insomma, adesso Cristiano Ronaldo parla di “nessuna polemica” anche se il suo comportamento dopo la sostituzione in Juventus-Milan è stato molto più che polemico. Ha sbraitato al momento del cambio, non si è seduto in panchina e ha addirittura lasciato lo stadio prima del termine del match incurante del risultato della sua squadra (che poi ha vinto grazie alla rete di Dybala). 

Nonostante tutto questo, Sarri lo aveva ringraziato al termine della partita senza criticarlo in alcuna maniera. Il tecnico della Juventus lo aveva ringraziato per essersi sacrificato per la squadra, di aver giocato nonostante accusasse problemi fisici legati ad alcuni infortuni.

Il ct del Portogallo Fernando Santos ha smentito questi infortuni ma oggi Cristiano Ronaldo ha confermato la versione di Sarri ammettendo che non era al meglio durante la sfida tra la Juventus ed il Milan. Tutto è bene quello che finisce bene? Lo scopriremo presto, quando Cr7 sarà di nuovo a Torino.