Juventus, De Ligt arriva e Bonucci parte? Psg in pressing

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 29 Giugno 2019 14:22 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2019 14:22
Juventus, De Ligt arriva e Bonucci parte? Psg in pressing

Juventus, De Ligt arriva e Bonucci parte? Psg in pressing.
Foto ANSA/DI MARCO

TORINO – Per un grande calciatore che arriva, De Ligt, un altro potrebbe lasciare la Juventus, Leonardo Bonucci. Per il centrale della Nazionale Italiana sarebbe il secondo addio alla Juventus in pochi anni. La scorsa estate tornò alla Juventus dopo una parentesi negativa tra le fila del Milan. I tifosi lo fischiarono nel corso delle prime partite dopo il suo rientro alla base ma con il passare dei mesi lo hanno perdonato. 

Adesso Bonucci potrebbe lasciare nuovamente la Juventus ma questa volta per scelta del club. Arriva De Ligt e il campioncino scuola Ajax è destinato a giocare titolare al fianco di Giorgio Chiellini. Indubbiamente la Juventus ha molte partite perché è impegnate su tre competizioni ma Bonucci partirebbe come riserva. 

In caso di addio di Bonucci, la Juventus avrebbe comunque molti difensori di livello. Chiellini e De Ligt sarebbero i titolari ma ci sarebbero anche alternative di livello come Rugani, difensore che veste il bianconero da anni, e Merih Demiral, calciatore che ha mostrato ottime qualità ai tempi del Sassuolo.

5 x 1000

In caso di addio, Bonucci avrebbe già un club pronto ad accoglierlo a braccia aperte. Si tratta del Paris Saint Germain. I francesi si stanno muovendo sul calciomercato per migliorare il pacchetto arretrato. 

Gli obiettivi del Paris Saint Germain sono due calciatori che giocano nel campionato italiano di calcio di Serie A. Il primo è Leonardo Bonucci della Juventus, il secondo è Gigio Donnarumma del Milan. Buffon ha lasciato la squadra e il Paris Saint Germain vorrebbe sostituirlo con un altro estremo difensore italiano di livello internazionale. 

L’approdo di Donnarumma al Paris Saint Germain è reso possibile dalla situazione economica non facile del Milan. Bonucci sarebbe facilmente prendibile nel caso in cui la società campione d’Italia in carica lo lasciasse partire veramente.