Juventus, Jeep aumenta di 25 milioni l’investimento sulla sponsorizzazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Ottobre 2019 21:40 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2019 21:40
Juventus Jeep aumenta di 25 milioni l'investimento sulla sponsorizzazione

Jeep aumenta di 25 milioni l’investimento sulla sponsorizzazione della Juventus (foto Ansa)

TORINO – Aumenta di 25 milioni di euro la sponsorizzazione Jeep per le stagioni sportive 2019/2020 e 2020/2021 della Juventus. È quanto prevede un accordo siglato tra Juventus Football Club e Fca Italy “in considerazione dell’eccellente performance sportiva della prima squadra, che ha determinato in questi anni il miglioramento del ranking Uefa e l’incremento di visibilità del brand Juventus a livello globale”. L’annuncio è stato dato stamattina sul sito ufficiale della società bianconera, nel giorno in cui è in programma l’assemblea degli azionisti.

Il comunicato della Juventus sull’Assemblea degli Azionisti.

L’Assemblea degli Azionisti di Juventus Football Club S.p.A., riunitasi oggi a Torino sotto la Presidenza di Andrea Agnelli, ha approvato, in seduta ordinaria, il bilancio di esercizio al 30 giugno 2019, che si è chiuso con una perdita pari a € 39,9 milioni (perdita di € 19,2 milioni nell’esercizio 2017/2018), coperta, in parte, mediante utilizzo degli utili portati a nuovo e, in parte, attingendo dalla riserva sovrapprezzo azioni. Conseguentemente non sono stati deliberati dividendi.

L’Assemblea, sempre in sede ordinaria, ha anche approvato la relazione sulla remunerazione ai sensi dell’art. 123-ter del D. Lgs. 58/1998. In seduta straordinaria l’Assemblea ha poi approvato la proposta di attribuzione al Consiglio di Amministrazione della delega, ex art. 2443 cod. civ., ad aumentare a pagamento e in via scindibile, in una o più volte, il capitale sociale entro il 30 settembre 2020, per un importo massimo complessivo di € 300 milioni, comprensivo di eventuale sovrapprezzo, mediante emissione di azioni ordinarie prive di valore nominale e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, da offrire in opzione agli aventi diritto.

La delega attribuisce al Consiglio di Amministrazione la facoltà di stabilire nell’imminenza dell’offerta e nel rispetto dei limiti sopra indicati, modalità, termini e condizioni dell’operazione, ivi compresi il prezzo di emissione, comprensivo di eventuale sovrapprezzo delle azioni stesse. L’Assemblea ha dunque deliberato di approvare la conseguente modifica dell’art. 5 dello Statuto sociale, attribuendo inoltre al Presidente e al Vice Presidente ogni e più ampio potere per provvedere a quanto necessario per l’attuazione di quanto deliberato.

Si prevede che l’aumento di capitale possa essere realizzato entro il primo trimestre 2020, subordinatamente alla pubblicazione di un prospetto informativo di offerta e di ammissione a quotazione delle azioni, soggetto all’approvazione della Consob. Sempre in sede straordinaria, l’Assemblea ha inoltre approvato la proposta di modifica dello Statuto sociale per l’introduzione, ai sensi dell’art. 127-quinquies del D. Lgs. 58/1998, della maggiorazione del diritto di voto nella misura di due voti per ogni azione che sia appartenuta al medesimo azionista per un periodo continuativo di almeno 24 mesi a decorrere dalla data di iscrizione in un apposito elenco istituito e tenuto dalla Società.

Per ulteriori informazioni si rinvia al verbale dell’Assemblea che sarà pubblicato nei termini e secondo le modalità previste dalle applicabili disposizioni normative e regolamentari. Il rendiconto sintetico delle votazioni e lo Statuto sociale aggiornato con le modifiche di cui sopra saranno parimenti messi a disposizione del pubblico con le modalità e tempistiche previste dalla vigente normativa (fonti AGI e il sito della Juventus).