Juventus già in fuga per lo scudetto, batte il Lecce e vola a +7 sulla Lazio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 26 Giugno 2020 23:24 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2020 23:31
Juventus batte Lecce e vola a più sette sulla Lazio

Juventus già in fuga per lo scudetto, batte il Lecce e vola a +7 sulla Lazio (Cristiano Ronaldo nella foto Ansa)

TORINO – Serie A, Juventus-Lecce 4-0, gol: Paulo Dybala al 52′ e Cristiano Ronaldo su rigore al 61′, Gonzalo Higuain all’83’ e De Ligt all’84’.

La Juventus tenta la prima fuga per lo scudetto. I bianconeri hanno battuto, non senza sofferenze, il Lecce e sono volati a più sette sulla Lazio seconda in classifica (che ha una gara in meno).

Per gran parte del primo tempo, la Juve ha sofferto il gioco veloce del Lecce e ha rischiato seriamente di andare in svantaggio ma al 30′ c’è stato un colpo di scena favorevole ai bianconeri.

Lucioni, fino a quel momento perfetto, si è fatto espellere per un errore da ‘matita rossa’. Il difensore del Lecce ha perso palla e ha steso Bentancur lanciato a rete. Inevitabile il rosso diretto.

Da quel momento in poi la Juve ha preso il sopravvento e nella ripresa sono arrivati i gol con Dybala, solita magia sotto l’incrocio dei pali, e Cristiano Ronaldo, altro gol su rigore dopo quello contro il Bologna.

Nel finale di partita, i bianconeri hanno arrotondato il punteggio con le reti di Higuain, su assist di Cristiano Ronaldo, e De Ligt, zampata da due passi su cross di Douglas Costa dalla destra.

La Juve continua a non convincere ma intanto si è portata a più sette sulla seconda della classe.

Juventus-Lecce 4-0, segnano sempre Cristiano Ronaldo e Dybala.

La Juventus tenta la fuga per lo scudetto con Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Matuidi; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Bernardeschi, Dybala e  Cristiano Ronaldo. All. Sarri.

Il Lecce risponde alla Juventus con Gabriel; Donati, Lucioni, Paz; Rspoli, Mancosu, Tachsidis, Petriccione Vera; Falco e Shakov. All. Liverani.

Due grandi sorprese. Matuidi nell’edita posizione di terzino sinistro e Bernardeschi confermato titolare nel tridente offensivo. In campo anche Cristiano Ronaldo nonostante si parlasse di un suo turno di riposo.

La prima occasione da gol è stata creata dalla Juventus. Bernardeschi ha ricevuto un lancio dalle retrovie, ha superato Gabriel con un pallonetto ma poi il pallone è terminato sul fondo.

La reazione del Lecce non è tardata ad arrivare. Al 5′, Rispoli si è trovato da solo davanti a Szczesny ma ha sparato alle stelle. All’11’, Mancosu è stato servito da un passaggio sbagliato da Cuadrado ma il suo tiro centrale è stato bloccato da Szczesny.

Al 23′ Rabiot ha cercato il gol con un bolide dalla trequarti campo ma Gabriel è stato bravo a respingere la sua conclusione a rete.  Al 27′, Bentancur ha cercato il gol con un colpo di testa che non ha inquadrato lo specchio della porta.

Al 31′, il Lecce è rimasto in dieci uomini per un grave errore di Lucioni. Il difensore si è fatto togliere la palla da Bentancur e poi lo ha steso. Era fallo da ultimo uomo quindi l’arbitro lo ha espulso. Lecce in dieci uomini.

Cristiano Ronaldo si è mangiato un gol praticamente a porta vuota al 40′. Era stato lasciato solo dalla difesa del Lecce ma il suo colpo di testa è finito alto sopra la traversa. Il primo tempo tra Juventus e Lecce è terminato sullo zero a zero.

Juventus in vantaggio al 52′. Dopo un disimpegno difensivo sbagliato dal Lecce, Ronaldo ha servito Dybala. Il centravanti argentino ha calciato con il suo sinistro magico mettendo la palla sotto l’incrocio dei pali.

Raddoppio della Juventus al 61′. Cristiano Ronaldo si è guadagnato e ha trasformato (centralmente) un calcio di rigore.

Nel finale di partita, la Juve ha segnato altri due gol con Higuain (all’83’) e De Ligt (all’84’). E’ finita, la Juve ha battuto il Lecce e si è portata a più sette sulla Lazio seconda in classifica.