Juventus-Lione, il “violino” di Rudi Garcia torna allo Stadium…

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 16 Dicembre 2019 18:20 | Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre 2019 18:20
Juventus-Lione, il "violino" di Rudi Garcia torna allo Stadium...

L’ormai famoso “violino” di Rudi Garcia contro la Juventus

TORINO – Rudi Garcia torna allo stadium di Torino dopo le polemiche ed i veleni di un ormai famoso Juventus-Roma del 2014. Le due squadre erano in lotta per lo scudetto, poi vinto dalla Juve, e si giocava proprio allo Stadium di Torino. L’arbitro Rocchi commise alcuni gravi errori che alla fine permisero ai bianconeri di vincere la partita. In segno di protesta, Rudi Garcia mimò il violino e venne espulso, diventando il simbolo della protesta giallorossa. 

Di cosa si lamentava Rudi Garcia? Andiamo a ricordare le sviste più clamorose dell’arbitro Rocchi. I due rigori assegnati alla Juventus non c’erano. In occasione del primo, il braccio di Maicon era attaccato al corpo e forse il giocatore non si trovava completamente all’interno dell’area di rigore. Nel secondo caso, il contatto tra Pjanic, che all’epoca giocava nella Roma, e Pogba avviene fuori area. Non ci sono nemmeno certezze sul fallo perché sembra che Pogba si lascia cadere.

In ogni caso, non c’è il rigore perché Pogba cade fuori area. Già questi episodi basterebbero per spiegare la rabbia di Rudi Garcia ma non è finita qua… Anche il terzo gol segnato dalla Juventus non è regolare, Tevez copre la visuale del portiere della Roma e quindi si trova in una posizione di fuorigioco attivo al momento della conclusione vincente di Bonucci. L’errore di Rocchi venne certificato anche dalle dichiarazioni di Pierluigi Collina: “La terza rete della Juventus, quella decisiva, era da annullare”. 

Adesso, a distanza di sei anni, Rudi Garcia torna a Torino da avversario. E’ stato assunto da qualche mese come nuovo allenatore del Lione. La squadra è in crisi e ha poche possibilità di eliminare una corazzata come la Juventus. Anche perché, si è appena infortunato gravemente l’unica stella della squadra. Depay si è rotto il crociato ed adesso rischia anche di saltare il prossimo campionato europeo di calcio con la maglia dell’Olanda.