Juventus-Milan, Higuain: giornata surreale. Febbre, mercato, nervosismo finale con arbitro e Bonucci

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2019 21:29 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2019 21:43
Juventus-Milan, Higuain: giornata surreale. Febbre, mercato, nervosismo finale con arbitro e Bonucci

Juventus-Milan, Higuain: giornata surreale. Febbre, mercato, nervosismo finale con arbitro e Bonucci
ANSA/SIMONE ARVEDA

GEDDA (ARABIA SAUDITA) – Gonzalo Higuain molto nervoso al fischio finale della Supercoppa Italiana vinta dalla Juventus contro il Milan. L’argentino – in procinto di essere ceduto al Chelsea e che a Gedda è partito dalla panchina ufficialmente per “qualche linea di febbre” ed in campo una ventina di minuti nella ripresa – ha protestato furiosamente contro la decisione dell’arbitro Banti di non concedere un rigore ai rossoneri nei minuti finali del match prendendosela anche con i suoi ex compagni bianconeri, in particolare con Bonucci.

Questa partita doveva essere quella del riscatto per Gonzalo Higuain dopo la sfida alla Juventus in campionato dove sbagliò un calcio di rigore e venne espulso nella ripresa lasciando la sua squadra in balia degli avversari. E invece no, Higuain ha giocato pochi minuti e, salvo imprevisti dell’ultima ora, ha archiviato la sua esperienza al Milan con questa giornata da dimenticare. 

Juventus-Milan, Higuain: giornata surreale. Febbre, mercato, nervosismo finale con arbitro e Bonucci

Juventus-Milan, Higuain: giornata surreale. Febbre, mercato, nervosismo finale con arbitro e Bonucci

5 x 1000

Il tabellino della Supercoppa Italiana

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur (41′ st Bernardeschi), Pjanic (20′ st Emre Can), Matuidi; Douglas Costa (44′ st Khedira), Dybala, Cristiano
Ronaldo. (21 Pinsoglio, 22 Perin, 32 Del Favero, 2 De Sciglio, 24 Rigani, 37 Spinazzola, 18 Kean). All.: Allegri.

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Bakayoko, Paquetà (26′ st Borini); Castillejo (26′ st Higuain), Cutrone (34′ st Conti), Calhanoglu. (25 Reina,
90 A. Donnarumma, 20 Abate, 22 Musacchio, 23 Strinic, 56 Simic, 4 Josè Mauri, 16 Bertolacci, 18 Montolivo, 93 Laxalt). All.: Gattuso.

Arbitro: Banti di Livorno

Reti: nel pt 16′ Cristiano Ronaldo

Angoli: 5-2 per la Juventus

Recupero: 2′ e 5′

Espulso: Kessiè al 28′ st per un brutto fallo su Emre Can

Ammoniti: Alex Sandro, Calhanoglu, Castillejo, Pjanic, Calabria, Rodriguez, Dybala per gioco scorretto

Spettatori: 62.000.