Juventus, senti Lotito: “Milinkovic via solo per offerta super. Inzaghi? Erba del vicino…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 maggio 2019 19:54 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2019 18:01
Juventus, senti Lotito: "Milinkovic via solo per offerta super. Inzaghi? Erba del vicino..."

Juventus, senti Lotito: “Milinkovic via solo per offerta super. Inzaghi? Erba del vicino…”. Foto ANSA

ROMA – Non sarà facile per la Juventus strappare Milinkovic Savic e Inzaghi a Lotito. “Milinkovic-Savic non è in vendita, come ho detto lo scorso anno e poi i fatti mi hanno dato ragione. È altrettanto vero che, se dovesse arrivare un’offerta importante non solo per la società ma anche per il calciatore, ci metteremmo attorno a un tavolo per parlarne”. Lo ha dichiarato il presidente della Lazio Claudio Lotito a margine dei premi Ussi Roma al Circolo Canottieri Aniene. “Che offerta dovrebbe arrivare per Milinkovic? Io non parlo di soldi – ha concluso Lotito – perché parlate solo di denaro? Io come presidente non percepisco un euro e non ho rimborso spese, quindi secondo questa mentalità io non dovrei valere niente?”.

Juventus vuole Inzaghi? Lotito: “Erba del vicino è sempre più verde…”.

 “Inzaghi? Qui non c’è nessun tipo di attrito, forse ci sarà l’aspirazione o l’appetito di qualcun altro perché l’erba del vicino è sempre più verde”. Così il presidente della Lazio, Claudio Lotito, risponde a una domanda sul futuro del tecnico biancoceleste durante la consegna dei premi Ussi Roma al Circolo Aniene.

“C’è un contratto, la Lazio dovrebbe essere un punto di partenza invece diventa un punto di arrivo perché oggi questa società non invidia niente a nessuno.
    Inzaghi è un patrimonio della Lazio e parlare di trattativa è improprio: Inzaghi ha un contratto, fa parte dell’organico”.

5 x 1000

    “Oggi i problemi più importanti riguardano l’organizzazione, la pianificazione, le prospettive del club e poi vengono gli interessi singoli. Gli altri parlano sempre di soldi, noi invece parliamo di programmazione, perché i risultati sono merito o demerito di tutti, perché si vince e si perde tutti insieme”.

“Non esprimo giudizi e non mi occupo di serie B. In ogni caso sono abituato a ragionare sulle sentenze e non sui pareri che, con tutto il rispetto per chi li redige, lasciano il tempo che trovano”. Lo dice Claudio Lotito, patron della Salernitana e presidente della Lazio, in merito al parere del Collegio di Garanzia sui playout in serie B richiesto dalla Figc sulla disputa dei playout nel campionato cadetto.

“Contano solo le sentenze e mi sembra che lo scorso anno ci sono stati 63 ricorsi e altrettante vittorie da parte della serie B, ora vedremo quello che porteranno quest’anno. Ma io non sono addetto ai lavori, anche se vedo che c’è questa dietrologia secondo cui qualsiasi cosa succeda nel calcio c’entra Lotito. Mi pare fuori luogo” (fonte Ansa).