La Juventus perde a Udine e fallisce il primo match point per lo scudetto

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 23 Luglio 2020 19:49 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2020 21:53
La Juventus perde a Udine e fallisce il primo match point scudetto

La Juventus perde a Udine e fallisce il primo match point per lo scudetto (foto Ansa)

Udinese-Juventus 2-1, gol: De Ligt al 42′, Ilija Nestorovski al 52′ e Fofana al 92′. I bianconeri hanno fallito il primo match point per lo scudetto.

Una brutta Juventus si è fatta rimontare dall’Udinese e ha fallito il primo match point per lo scudetto. Bastava una vittoria alla squadra di Maurizio Sarri per conquistare il tricolore con tre giornate d’anticipo ma così non è stato.

Molto probabilmente la festa scudetto è stata solamente rimandata di qualche giorno perché la Juve mantiene comunque un vantaggio confortante sulle inseguitrici visto che è a +6 sull’Atalanta ed a +7 sull’Inter ed in entrambi casi ha il vantaggio negli scontri diretti.

Ma oggi la Juve ha fallito, è inutile accampare ulteriori scuse. La squadra di Sarri non ha convinto né nel primo tempo, né nella ripresa perché ha giocato sotto ritmo. 

Nonostante questo, la Juve era comunque passata in vantaggio con un piazzato di De Ligt ma nella ripresa l’Udinese ha macinato gioco e ha colto tre punti che le permettono di ipotecare la salvezza. 

Prima è arrivato il pareggio di testa di Nestorovski, poi la rete decisiva al 92′ di Fofana con la Juve tutta proiettata in avanti alla ricerca disperata del gol scudetto.

Il centrocampista dell’Udinese ha fatto fare una figuraccia a De Ligt visto che lo ha superato con un tunnel prima di battere Szczesny con un rasoterra imparabile.

Adesso la Juve deve aspettare domenica sera per fare festa quando l’avversario di turno sarà una Sampdoria che non ha più nulla da chiedere a questo campionato.

La Juve crolla a Udine, decisiva la rete di Fofana al 92′.

La Juventus di Sarri si gioca lo scudetto con Szczesny – Danilo, Rugani, De Ligt, Alex Sandro – Rabiot, Bentancur, Ramsey – Bernardeschi, Dybala, Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Cuadrado, Coccolo, Demiral, Pjanic, Matuidi, Muratore, Douglas Costa, Olivieri, Vrioni, Zanimacchia.

L’Udinese prova a metterle i bastoni tra le ruote con  Musso – Becao, Ekong, Nuytinck – ter Avest, Fofana, de Paul, Sema, Zeegelaar – Okaka, Nestorovski. A disposizione: Nicolas, Perisan, Samir, De Maio, Mazzolo, Larsen, Ballarini, Palumbo, Lirussi, Lasagna, Oviszach, Compagnon.

Udinese vicina al gol all’ottavo minuto. Il cross dalla sinistra di Sema è stato deviato in maniera maldestra da Danilo ed è terminato sul palo a Szczesny battuto. Il brasiliano è andato vicino a quello che sarebbe stato un clamoroso autogol.

Risposta della Juventus al 14′. Lampo di Dybala. La gran conclusione a rete dell’argentino è stata respinta prodigiosamente da Musso. Primo acuto di Cristiano Ronaldo al 26′. 

Il portoghese è andato al tiro dalla trequarti campo, il suo tiro non ha inquadrato lo specchio della porta difesa da Musso ma è uscito di un soffio. Juventus in vantaggio al 42′ con De Ligt. Il gioiellino olandese ha azzeccato un tiro da fuori area di rigore che si è insaccato nell’angolino in basso a sinistra.

Il primo tempo si è chiuso con la Juventus in vantaggio di un gol sull’Udinese. Una vittoria consegnerebbe alla squadra di Sarri il nono scudetto consecutivo.

Pareggio dell’Udinese al 52′. Colpo di testa vincente di Ilija Nestorovski   da centro area palla indirizzata nell’angolino in basso a sinistra.  L’autore del cross è stato Sema.

Juventus vicina al sorpasso al 64′ con Dybala. L’attaccante argentino si libera di due avversari e calcia a rete ma Musso è bravo a bloccare la sua conclusione a terra. 

Con la Juve tutta in avanti in cerca del gol scudetto, è l’Udinese a fare festa con Fofana. Il centrocampista dei friulani è partito in contropiede, ha superato De Ligt con un tunnel e ha battuto Szczesny con un rasoterra imparabile.

E’ finita, la Juve è caduta ad Udine e ha rinviato la festa scudetto. I padroni di casa hanno ipotecato la salvezza grazie a questo successo in rimonta.