Juventus-Real Madrid, Nedved: “Sulla doppia partita abbiamo più chance”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 marzo 2018 13:20 | Ultimo aggiornamento: 16 marzo 2018 13:20
Sorteggio Champions League. Juventus-Real Madrid, Nedved: "Sulla doppia partita abbiamo più chance"

Juventus-Real Madrid, Nedved: “Sulla doppia partita abbiamo più chance” (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Pavel Nedved moderatamente ottimista (meno per esempio di Totti) per il sorteggio di Champions League, che vede la Juventus opposta al Real Madrid.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

“Le difficoltà saranno enormi, ma su due partite abbiamo qualche chance in più”. Il vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved, commenta così ai microfoni di Mediaset Premium il sorteggio Champions che nei quarti opporrà i bianconeri al Real, riedizione della finale dello scorso anno. “Saranno due partite difficili – aggiunge il dirigente juventino – e abbiamo due squalificati, ma si comincia sempre dallo 0-0 e sono convinto che sapremo metterli in difficoltà”.

“Incontriamo quelli forti, che hanno vinto per due anni di seguito, e stanno bene. A Parigi mi hanno impressionato, saranno due gare dure ma cercheremo di essere la Juve”, aggiunge Nedved, che non teme l’effetto psicologico di Cardiff. “Non credo, ci sono due nuove partite”, taglia corto l’ex Pallone d’Oro, convinto però che le difficoltà saranno notevoli, soprattutto ora che il Real è concentrato sulla Champions. “Faranno di tutto per rivincerla, mentre noi avremo qualche difficoltà in più perché lottiamo su tre fronti, ma siamo pronti per affrontare questa parte di stagione”.

La Juventus, del resto, “sta attraversando un buon periodo – sottolinea Nedved -, dove alcuni giocatori sono in ottima forma. Si è visto in campionato e col Tottenham, anche se abbiamo sofferto, siamo usciti con l’esperienza e la vecchia guardia”. E poi ci sono Higuain e Dybala, che dopo qualche problema sono tornati sui loro standard. “Stanno facendo un’annata importante, sono importanti per la Juve e vogliono esserlo anche per l’Argentina”, conclude Nedved, che fa poi i complimenti a Dybala per come si è ripreso. “Tocca a lui fare la storia della Juve e non solo, anche del calcio, l’ho visto molto professionale ultimamente e mi fa ben sperare, può solo migliorare”.