Juventus-Roma, Allegri: “Roma più favorita tra le favorite per lo scudetto”

Pubblicato il 22 dicembre 2017 22:30 | Ultimo aggiornamento: 22 dicembre 2017 22:30
ALLEGRI-ROMA-SCUDETTO

Juventus-Roma, Allegri: “Roma più favorita tra le favorite per lo scudetto” ANSA

TORINO –  Un’altra sfida al vertice, dopo quella con Napoli e Inter, un’altro scontro diretto per riprendersi il primato. La Juve affronta la Roma per continuare a scalare posizioni in classifica e sbaglia chi pensa di trovarsi di fronte un avversario ridimensionato dall’eliminazione in Coppa Italia.

I giallorossi negli ultimi anni sono stati l’avversario numero uno dei bianconeri e per mister Allegri rimangono la squadra “più favorita tra le favorite per lo scudetto”. Merito di un Di Francesco che ha trasmesso il suo equilibrio ad un ambiente difficile, sottolinea il tecnico della Juventus, senza trascurare il valore di una squadra “che ha giocatori di spessore internazionale, molto fisica, con tecnica”.

Anche all’antivigilia di Natale sono dunque vietate le distrazioni. Assenti Howedes, De Sciglio e Buffon, che all’infortunio che lo ha fermato aggiunge il rimpianto “per tutta la vita” per l’esclusione dai Mondiali, la Juve recupera in extremis Mandzukic e Cuadrado, che sono stati convocati. E c’è anche Dybala, il cui ritorno al gol “ha fatto tutti contenti”, sottolinea Allegri, che non perde però occasione per pungolare il talento argentino. “Devo ancora decidere se giocherà. La panchina è capitata a tanti campioni, soprattutto alla Juve…”.

Fa pretattica, Allegri: “Sei decimi della formazione l’ho chiara in testa, il resto vediamo”, dice l’allenatore, citando tra i titolari Higuain, Benatia, Chiellini e Alex Sandro. “Ne mancano due, li ho persi…”, sorride sornione il tecnico, che prevede una partita equilibrata “come sempre quando ci sono le grandi sfide”. E’ successo “col Napoli, con l’Inter, quindi lo sarà domani sera con la Roma”.

Ecco perchè “bisogna prepararsi al meglio, abbiamo grande rispetto per la Roma per tutte le qualità tecniche, fisiche e tattiche che in questo momento sta dimostrando”. Non bastassero le questioni tattiche, “i numeri non sono casuali dopo diciassette giornate”, e raccontano di una Roma che “ha subito solo 10 gol, in trasferta non è stata sotto un minuto, ha subito solo tre gol lontano dall’Olimpico, uno su rigore”.

In porta Allegri schiererà l’ex Szczesny, con Lichtsteiner sulla destra, Benatia e Chiellini al centro e Alex Sandro sulla sinistra; a centrocampo spazio al terzetto formato da Khedira, Pjanic e Matuidi, “un po’ vagabondo” usando la definizione scherzosa di Allegri, con Dybala, Higuain e Douglas Costa in avanti.