Pareggio pirotecnico tra Juventus e Sampdoria: 3-3 all’Olimpico

Pubblicato il 12 Settembre 2010 16:54 | Ultimo aggiornamento: 12 Settembre 2010 16:56

Juventus-Sampdoria 3-3, gol: Pozzi 35′, Marchisio 42′, Pepe 49′, Cassano 63′, Quagliarella 67′, Pozzi 75′.

Juventus e Sampdoria pareggiano al termine di una grande partita. Il  3-3 è frutto delle marcature di Nicola Pozzi, autore di una doppietta, Antonio Cassano, Claudio Marchisio, Simone Pepe e Fabio Quagliarella.

La Sampdoria parte alla grande e trova la rete del vantaggio con Nicola Pozzi. L’assist porta la firma di Antonio Cassano, galvanizzato dopo le belle prove con la Nazionale.

La Juventus reagisce da grande squadra e trova la rete del pareggio con Claudio Marchisio. Il psaggio filtrante porta la firma di Milos Krasic.

La prima parte del secondo tempo è favorevole ai bianconeri che si portano sul 2-1 con una bella rete di Simone Pepe. Primo gol in campionato per l’attaccante della Juventus.

Grande partita di Antonio Cassano che su assist di Angelo Palombo realizza il gol del 2-2. Fa tutto Pepe, palo e poi tap-in di Fabio Quagliarella. La Juventus si porta sul 3-2.

Nicola Pozzi fa doppietta: il gol di testa vale il 3-3.

Come vedere Juventus-Sampdoria in streaming: My2P, Roja Directa e Diretta sono i siti di riferimento per gli utenti di Internet che seguono le partita in diretta live streaming in tempo reale.

Introduzione alla partita:

Mai pareggio nei 5 precedenti tecnici ufficiali tra Del Neri e Di Carlo: lo score e’ di 4 vittorie per il tecnico bianconero ed 1 successo per l’allenatore sampdoriano.

Quindicesimo confronto ufficiale tra Del Neri e la Sampdoria, che ritrova per la prima volta da ex dopo averla portata l’anno scorso al quarto posto ed ai preliminari Champions: finora il bilancio vede 2 vittorie dell’attuale tecnico bianconero, 5 pareggi (tutti per 1-1) e 7 successi blucerchiati.

In ciascuna di queste 14 gare le formazioni guidate dal tecnico di Aquileia hanno sempre subito un gol, per un totale di 21 reti al passivo.

Paolo De Ceglie festeggia – se gioca – le 100 presenze da professionista avendo finora sommato 74 gettoni in serie A, 8 in B, 5 in coppa Italia e 12 nelle eurocoppe con le maglie di Juventus e Siena. L’esordio e’ datato 6 novembre 2006, Napoli-Juventus 1-1 (serie B). Negli ultimi 13 turni di campionato – tra vecchia e nuova stagione – la Sampdoria ha sempre segnato almeno una rete, per un totale di 19 reti all’attivo.

L’ultimo digiuno assoluto blucerchiato risale al 28 febbraio scorso quando, in serie A, i liguri furono sconfitti per 0-1 a Parma. Aggiungendo a queste 13 gare i due preliminari Champions, la Sampdoria segna da 15 match ufficiali di fila per un totale di 23 marcature.

Notiziario di Juventus-Sampdoria.

JUVENTUS: AQUILANI PRONTO PER L’ESORDIO. Aquilani dal primo minuto e’ la novita’ piu’ sostanziosa della Juventus che esordisce in casa con la Sampdoria.

Del Neri punta sui nuovi: dentro anche Krasic, Pepe e Quagliarella, oltre a Motta e Bonucci. In attacco Del Piero fara’ coppia con l’ex napoletano, mentre rientra Iaquinta, ma partira’ dalla panchina perche’

Juventus-Sampdoria

non ha ancora la partita intera nelle gambe. Amauri e’ ancora fuori per infortunio, come Martinez e Buffon.

Esordira’ in panchina anche Rinaudo, che con Legrottaglie forma la coppia di alternative ai due centrali difensivi. Sulle fasce, da una parte Pepe, preferito ancora a Lanzafame e dall’altra Krasic. Sara’ Melo ad affiancare a centrocampo Aquilani.

SAMPDORIA: NIENTE ALLENAMENTO PER PAZZINI, E’ IN DUBBIO.

Brutte notizie per la Sampdoria in vista della gara di domenica contro la Juventus dell’ex Del Neri.

Giampaolo Pazzini infatti oggi non si e’ allenato a causa di una lombalgia acuta e la sua presenza per domenica e’ in forte dubbio.

Allenamento differenziato anche per Guberti che dovrebbe comunque recuperare senza problemi.

Lavoro a parte per Tissone e Poli che continuano nell’iter riabilitativo dopo i rispettivi infortuni muscolari.

Domani in programma una seduta di allenamento pomeridiano preceduta dalla conferenza stampa del tecnico Di Carlo.