Juventus-Sampdoria al veleno ma non solo… Var e arbitri, anno si chiude con polemiche

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Dicembre 2018 19:23 | Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre 2018 19:24
Juventus-Sampdoria al veleno ma non solo... Var e arbitri, anno si chiude con polemiche

Juventus-Sampdoria al veleno ma non solo… Var e arbitri, anno si chiude con polemiche

TORINO – Il ritorno in campo dopo il mercoledì nero di Inter-Napoli riporta in primo piano il calcio ma non fa mancare le polemiche, pur con toni più soft rispetto a quelle culminate con i fascicoli aperti dalla procura federale sulle affermazioni dei presidenti De Laurentiis, Preziosi e Cairo. Al centro della discussioni, come sempre la Var e agli arbitraggi. Si comincia con l’anticipo Juventus-Sampdoria, dove la Var è protagonista sia in campo sia nel dopo partita, più dei record bianconeri e della doppietta di Ronaldo, e si è prosegue con Lazio-Torino e Udinese-Cagliari, scontri caldi per la corsa all’Europa e per la salvezza.

A Torino, fanno discutere i rigori concessi alle due squadre e, soprattutto, il gol del pari annullato nel finale a Saponara. Con tanto di accuse poi ritirate da parte del club doriano, ma non dal suo allenatore, Marco Giampaolo, mentre il presidente Ferrero ammette ma con grande diplomazia di aver preso male la cosa: “Ci è stato annullato un gol per un eccesso di zelo. Gli arbitri sono secondo me un po’ condizionati. Il calcio è un’ altra cosa”. La Samp aveva parlato sul suo profilo twitter di ‘aiutino Var’, poi la marcia indietro (“eravamo poco lucidi”).

Altri i toni del tecnico blucerchiato: “La Juve ogni tanto può anche pareggiare in casa”, tuona Giampaolo, secondo il quale il rigore concesso alla Juve è stato “un regalo”. “Per me non c’era nessuno dei due rigori”, sostiene invece Massimiliano Allegri, che invita a non fare le “solite polemiche”. “L’arbitro – dice il tecnico – sbaglia come un centravanti, un allenatore, ma solo in Italia si fa tanta polemica. Si pensa che un episodio possa decidere una partita, ed è così quando succede al 93′”.

Juventus-Sampdoria, gli episodi da moviola

Il rigore assegnato alla Sampdoria per il fallo di mano di Emre Can

Il rigore assegnato alla Juventus per il fallo di mano di Ferrari

Il gol annullato alla Sampdoria per posizione di fuorigioco di partenza di Saponara

 

Le altre partite

Animi surriscaldati anche a Roma, dove in casa biancoceleste non piace l’arbitraggio di Irrati. Il ds, Igli Tare, fa sapere di esserne rimasto “completamente sconcertato” e Simone Inzaghi lo critica specie per il rigore contro per fallo su Belotti “difficilissimo proprio vederlo fischiare, mentre c’era quello su Acerbi nel finale”.

Il difensore, in questo caso, invoca invece l’uso della Var che non c’è stato: “Non c’era il rigore di Marusic, un contatto in area dove Belotti già stava cadendo. Io speravo che andasse alla Var. Anche gli arbitri possono sbagliare, però è un po’ troppo”. A Udine fanno discutere due interventi dubbi dell’arbitro con l’ausilio della Var, con cui prima decide di espellere Mandragora per un intervento su Cerri e poi di ignorare una trattenuta in area questa volta di Cerri su Stryger Larsen.

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.