Juventus, scontro Zebina-tifosi: cori razzisti e dito medio

Pubblicato il 19 Marzo 2010 11:54 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2010 11:55

La Juventus esce con le ossa rotte dall’Europa League. I tifosi insultano tutti i giocatori bianconeri. I più gettonati, al solito, Felipe Melo, Cannavaro e, ovvio, Zebina, cui alla fine gridano anche «negro di merda».

Il terzino francese non tollera più le intolleranze dei propri tifosi e reagisce malamente: dito medio contro la torcida della Juventus.

Da persona educata, s’è poi scusato in tv, ma non ha negato la frustrazione e la vergogna per quel pubblico becero: «Chiedo scusa a tutti i tifosi juventini – attacca il difensore francese – ma non si può più tacere. Non se ne può più di questi venti, trenta tifosi, che ti insultano anche nel riscaldamento. E, francamente, anche un po’ razzisti».

Ma non è finita qui: dopo il match i tifosi bianconeri hanno preso d’assalto il pullman della Juventus. Rottura definitiva tra calciatori e supporters?