Juventus, Serie A e Champions: Ferrara peggio di Ranieri

Pubblicato il 9 Dicembre 2009 17:23 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2009 17:23

La sconfitta per 1-4 di ieri sera contro il Bayern Monaco è la massima sconfitta bianconera in casa nelle coppe europee.

Il precedente record risaliva al 25 febbraio 2003, quando, sempre in Champions League, fu il Manchester Utd a vincere a Torino, fermandosi a 3-0.

In trasferta, invece, i bianconeri hanno subito anche passivi più pesanti:

in ordine di sconfitte più nette si ricordano lo 0-7 di Vienna dell’1 ottobre 1958 contro il Wiener (coppa Campioni), lo 0-4 datato 9 marzo 2000 a Vigo contro il Celta (coppa Uefa), per arrivare all’1-4 di ieri sera che aveva avuto un precedente a Sofia contro il Cska, in coppa Campioni, il 12 ottobre 1960.

La scorsa stagione, con Ranieri in panchina, la Juventus era finita prima in un girone che comprendeva anche Real Madrid (promosso con i bianconeri, ma battuto dai torinesi in entrambi gli incontri), Zenit San Pietroburgo (fresco di vittoria in coppa Uefa sei mesi prima) e Bate Borisov.

La Juventus chiuse il girone imbattuta, con 3 vittorie e 3 pareggi, 7 reti segnate e solo 3 subite. In campionato la situazione è invece pressoché analoga:

30 punti adesso dopo 15 giornate, 30 anche un anno fa. I 30 di oggi valgono però alla Juventus il terzo posto a -5 dall’Inter capolista, i 30 di un anno fa valevano invece la seconda piazza, alla pari del Milan, ma a -6 dai nerazzurri battistrada. (A cura di Football Data).