La Juventus mette pressione all’Inter, Cristiano Ronaldo e Pjanic stendono la Spal

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 28 Settembre 2019 16:43 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2019 16:43
Juventus Spal 2 0 gol Cristiano  Ronaldo Pjanic Serie A

Juventus Spal, Dybala e Ronaldo nella foto Ansa

TORINO – La  Juventus non sbaglia. I bianconeri hanno vinto e dominato contro una Spal che praticamente non ha mai tirato in porta. Giornata tranquillissima per Buffon che è stato scelto da Sarri al posto di un incerto Szczesny. Il portiere polacco era reduce dalla paperissima contro il Brescia, mentre Buffon aveva giocato molto bene contro un Verona più che propositivo. Continua la striscia positiva dell’ex portiere della Nazionale Italiana di Calcio. 

In campo non c’è stata storia. Il fortino della Spal ha resistito 45 minuti, poi il match è praticamente finito. Il vero e proprio gol della vittoria è stato quello segnato da Miralem Pjanic al 45′, con la collaborazione della deviazione di Valdifiori. Dopo questo gol, la Spal non ha avuto reazione ed il match sarebbe potuto finire tranquillamente così ma i bianconeri hanno comunque cercato la seconda rete. 

Dopo quelle divorate da due passi da Cristiano Ronaldo e Sami Khedira, è arrivato finalmente il secondo gol. Lo ha segnato Cr7 con un colpo di testa perfetto su cross di un ritrovato Dybala. Solo buone notizie per Sarri. Adesso l’Inter dovrà rispondere contro la Sampdoria. 

Juventus-Spal 2-0, gol cristiano Ronaldo e Pjanic. 

Serie A, Juventus-Spal. Le scelte di Maurizio Sarri e Leonardo Semplici. 

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Matuidi; Khedira, Pjanic, Rabiot; Ramsey; Dybala, Ronaldo. All: Sarri.

SPAL (3-5-2): Berisha;Tomovic, Vicari, Igor; Sala, Murgia, Valdifiori, Missiroli, Reca; Moncini, Petagna. All: Semplici.

La Juventus ha chiuso il primo tempo in vantaggio grazie ad una rete segnata da Miralem Pjanic al 45′. Il centrocampista bosniaco ha fatto partire un destro che è stato deviato in rete, in maniera decisiva, da Valdifiori. La Spal non ha praticamente mai tirato in porta nel corso della prima frazione di gioco. Buffon non ha dovuto fare nemmeno una parata.

Nella ripresa, dopo gli errori sotto porta abbastanza clamorosi di Cristiano Ronaldo e Sami Khedira, è proprio Cr7 a chiudere il match con un colpo di testa imprendibile su cross di Paulo Dybala. E’ finita, la Juve vince ancora e lancia la sfida scudetto all’Inter.