Alessandro Del Piero indosserà la maglia numero 10 del Sydney: “Sono felice”

Pubblicato il 5 settembre 2012 14:15 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2012 14:15

Del Piero (LaPresse)

TORINO – Alessandro Del Piero è ufficialmente un calciatore del Sydney per i prossimi due anni. L’ex capitano della Juventus indosserà la maglia numero 10 del club australiano. Del Piero è apparso deciso nella sua conferenza stampa di presentazione con la sua nuova squadra.

“E’ un giorno speciale per me. Sono felice di annunciare che ho firmato l’accordo con il Sydney: per i prossimi due anni sarò australiano. Affronterà un’avventura splendida, strepitosa e indubbiamente forte, ma devo ammettere che alla fine di questo lungo viaggio non poteva esserci posto migliore.

Quello che è accaduto ha un senso e sono felice di poter cominciare quest’avventura. Quello che affronterò è un progetto che non mi aspettavo. Del resto tante squadre che non mi aspettavo mi hanno cercato. Non mi sembra opportuno citarle. Ma le ringrazio tutte.

Abbiamo toccato tutti i continenti, è stato anche divertente saltare da un posto all’altro con la mente. Ora il salto è finito. Questo suscita in me delle emozioni molto forti e contrastanti, visto che non ho mai cambiato. E questo è un cambio importante, lontano come chilometri ma molto vicino come filosofia.

Mi getto in quest’avventura con un desiderio unico. Il progetto è stato costruito su di me. Andrò in un paese che tutti mi descrivono fantastico, in una città che tutti mi dicono bellissima. Una delle domande è stata se c’era la possibilità di vincere e mi è stato detto di sì. Anche l’aspetto agonistico è stato toccato perché io mi sento uno sportivo al 100%.

Ma la scelta è stata fatta soprattutto con la mia famiglia e ne sono felice. Dentro di me si stanno mescolando tante sensazioni e tutte mi portano a voler affrontare quest’avventura.

Lo farò con l’entusiasmo di chi scopre una cosa nuova. E’ un’avventura emozionante, mi auguro e per certi aspetti sono sicuro che la vivremo insieme. Ho voglia di confrontarmi con un paese che è all’avanguardia dal punto di vista sportivo”.