Juventus, Buffon: “Conte è un leone in gabbia. Zeman? Va preso così com’è”

Pubblicato il 4 settembre 2012 16:45 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2012 16:46

Lapresse

FIRENZE – ”A prima vista può sembrare che la squalifica di Conte non penalizzi la Juve, invece un allenatore con le sue caratteristiche è uno che incide molto nello spogliatoio e nelle partite. Oggi lui è un leone in gabbia e non può essere che dispiaciuto”. Lo ha detto il portiere della Juventus e della Nazionale Gianluigi Buffon parlando del proprio allenatore, sotto squalifica per dieci mesi.

Nella stagione appena iniziata, la Juve si conferma più che mai la squadra da battere, tra le rivali quest’anno anche la Roma di Zeman: ”Non entro in merito ai suoi discorsi fuori dal campo, il personaggio è questo e va preso così – ha osservato Buffon – non posso certo essere io a dire se ha torto o ha ragione anche perchè ho trent’anni meno di lui, e poi ognuno deve essere libero di esprimere il proprio parere. La sua vera conquista e il suo valore Zeman lo ha ottenuto e dimostrato comunque sul campo, facendo risultati incredibili con un gioco divertente, che appassiona i tifosi. Il suo è un calcio che non è mai tramontato”.

“Quanto alla rivalità tra Juve e Roma – prosegue Buffon – quella c’è sempre stata e sempre ci sarà. Sta anche a noi addetti ai lavori non avvelenare troppo il clima attorno a certe sfide. Se ci sentiamo, noi della Juve, soli contro tutti? Ammetterlo sarebbe un modo per copiare quelli che si lamentano sempre e per creare alibi. Posso dire che siamo soli contro tutti perchè più che mai quest’anno tutti proveranno a batterci e mi riferisco al campo. Di tutto il resto mi interessa relativamente”.