Calciomercato Juventus, tutte le trattative: Bocchetti, Bruno Alves e Ranocchia

Pubblicato il 30 luglio 2012 10:41 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2012 10:41
Salvatore_Bocchetti_Rubin

Bocchetti (LaPresse)

CALCIOMERCATO JUVENTUS – In casa bianconera si pensa soprattutto alle possibili squalifiche di Conte, Pepe e Bonucci, con quest’ultimo nella situazione più delicata vista l’accusa di illecito sportivo. Per l’allenatore bianconero e il centrocampista si va verso il patteggiamento e quindi a pene ridotte. Per il difensore (rischia 3 anni) si tratta su una squalifica di 14 mesi.

E Marotta, dg bianconero, vista la probabile assenza di Bonucci dai campi sta cercando il giusto sostituto. Come riporta Tuttosport, “la voglia di tornare in Italia di Bocchetti – e soprattutto di riuscirci vestendo la maglia della Juve – è un punto a favore dei dirigenti bianconeri. Un alleato importante, non però fondamentale. Il Rubin Kazan è disposto ad accontentare il giocatore ma non ha alcuna intenzione di vestire i panni del Babbo Natale della situazione. Dopo aver investito 10 milioni di euro nel 2010, adesso non accetta soluzioni in prestito (secco) e pretende almeno 6 milioni. Una cifra che Marotta, vista l’emergenza per Pechino, potrebbe investire sfruttando modalità di pagamento vantaggiose.”

Nei pensieri dei bianconeri ci sono sempre Ranocchia e Bruno Alves. Acquistare Ranocchia “prima dell’11 agosto pare impossibile (l’Inter lo valuta 15 milioni cash), l’ex barese potrebbe invece tornare di moda negli ultimi giorni di mercato. Un eventuale affondo è legato ai risvolti del caso Bonucci. Nel frattempo Marotta si muove su altre piste: a ruota di Bocchetti, come detto, corre Bruno Alves, già vicino prima della virata juventina sullo svincolato Lucio . Il portoghese è sempre intrigato dall’ipotesi Juventus e accordarsi in tempi rapidi con lo Zenit e con Luciano Spalletti è possibile, non scontato però. Infatti al fianco delle opzioni A e B, la Juve ne tiene in caldo altre. E qui le candidature sono quelle di Marco Andreolli del Chievo (c’è anche lInter) e Federico Peluso dell’Atalanta (cè anche la Lazio), di cui Marotta e il collega bergamasco Pierpaolo Marino discutono da mesi.”

Situazione in stand by sul fronte top player. Per la Gazzetta dello Sport, “è Jovetic la scelta numero uno della Juventus. Però, come ripetiamo da tempo, tocca ora al 22enne talento montenegrino far capire con chiarezza i propri progetti, ed eventualmente convincere la Fiorentina a lasciarlo partire. Già, perché in caso contrario Marotta non andrà certo a forzare ulteriormente una situazione di fatto chiusa dalle parole di un Andrea Della Valle deciso a non privarsi di Jo-Jo, almeno per questa stagione. Anche il destino di Robin Van Persie, l’altro obiettivo bianconero in attacco, dipende dal rapporto società-giocatore. Per ora l’Arsenal non molla, dice di voler trattenere l’olandese, a meno di un’offerta da 25-30 milioni. Un po’ troppo per chi ha solo un altro anno di contratto. La Juve ha infatti già formulato la sua proposta massima: 18 milioni. L’alternativa a Jovetic e Van Persie resta il bosniaco Dzeko, che rischia seriamente di trovare pochissimo spazio nel nuovo City di Roberto Mancini. Pazzini è la carta dell’ultima settimana di mercato”

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other